Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Pronti, partenza e Via!

Non tutti i bambini, in Italia, hanno la possibilità di giocare all'aria aperta in spazi adeguati e di praticare, sin da piccoli, uno stile di vita sano. I bambini che vivono nei quartieri periferici delle nostre città, o in aree comunque povere di servizi per l'infanzia, sono i più esposti al rischio di sedentarietà e quindi di sovrappeso e obesità. Più in generale, sono molti i bambini che rischiano di non avere le opportunità di gioco e di socialità indispensabili per crescere in modo sano e sereno. È per questi motivi che Save the Children promuove insieme a Mondelēz International Foundation e un progetto triennale nelle aree periferiche di 10 città italiane a favore della pratica motoria e sportiva e dell'educazione alla salute dei bambini. Obiettivo del progetto è promuovere un cambiamento negli stili di vita dei bambini, coinvolgendo le famiglie, lavorando nelle scuole e in centri sportivi informali, con un focus particolare ad aree e quartieri disagiati. L'intervento è coordinato da Save the Children e implementato da due Partner autorevoli: UISP (Unione Italiana Sport per tutti) e CSI (Centro Sportivo Italiano) che collaboreranno insieme nelle seguenti città: Ancona, Aprilia, Bari, Catania, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Sassari e Torino. I beneficiari diretti del progetto saranno 66.440 tra bambini e loro famiglie ed un numero maggiore di beneficiari indiretti (operatori, educatori, insegnanti, pediatri ecc).

Tre sono le linee di intervento:
  1. educazione alimentare e promozione di stili di vita sani
  2. promozione di attività sportive
  3. sviluppo personale
Una caratteristica innovativa del progetto è l'azione coordinata su più livelli di intervento, con il coinvolgimento attivo dei bambini, degli insegnanti, delle famiglie e della comunità locale.

Il punto di partenza è il recupero e la ristrutturazione di luoghi inseriti in zone disagiate delle città, con allestimento di campi da gioco, percorsi sportivi, spazi verdi, campi polivalenti, skate e roller park, piste podistiche e ciclabili.
pronti partenza via!
L'obiettivo è non solo quello di offrire opportunità di movimento e attività motoria agli abitanti del quartiere di tutte le età, ma contemporaneamente di trasformare queste aree per un'azione di integrazione sociale che contrasti i fenomeni di emarginazione che colpiscono ampie fasce della popolazione, e soprattutto i più giovani.
L'intervento di riqualificazione è accompagnato dalla presenza di educatori nelle scuole primarie, per promuovere stili di vita e alimentari sani per i bambini e le loro famiglie e dalla proposta di attività motorie e sportive all'interno degli spazi riqualificati e attrezzati.
Nello specifico i 10 quartieri coinvolti sono:

Genova, quartiere Sestri Ponente;
Torino, quartiere Borgo Vittoria;
Catania, quartiere San Giovanni Galermo;
Napoli, quartiere Ponticelli;
Bari, quartieri San Pio e San Paolo;
Sassari, quartiere Montelepre
Ancona, quartiere Brecce Bianche
Milano, quartiere Corvetto
Aprilia quartieri Primo; Gattone; Isole
Palermo, quartieri Acquasanta; Arenella
bimba che gioca