Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Emergenze nazionali

Save the Children lavora per rispondere alle emergenze, in Italia e nel mondo. Sul territorio nazionale, è intervenuta in seguito al terremoto che, nel 2009, ha colpito l'Abruzzo, allestendo "Spazi a Misura di Bambino" in quattro tendopoli a L'Aquila e dintorni, per dare ai bambini la possibilità di stare in un luogo sicuro nel quale giocare, essere ascoltati e protetti. Save the Children è stata presente a L'Aquila anche durante la fase di post-emergenza e ricostruzione, con progetti educativi all'interno delle scuole, supportando le realtà associative locali e attraverso un intervento di sostegno, di carattere sociale, educativo e sanitario, di sostegno alle famiglie con bambini ed adolescenti direttamente colpite dal sisma.

CUiDAR

 

Il progetto CUIDAR si propone di incoraggiare l’introduzione di un approccio partecipativo nella costruzione delle politiche e dei programmi di risposta alle emergenze, come ad esempio i piani di emergenza locali e nazionali.Per una gestione efficace delle calamità e riduzione del rischio di catastrofi e un’adeguata risposta alle emergenze.

Scopri di più

Emergenza Abruzzo

 

Save the Children è intervenuta a L'Aquila, in seguito al terremoto del 2009 allestendo "Spazi a Misura di Bambino" in quattro tendopoli per dare ai bambini la possibilità di stare in un luogo sicuro nel quale giocare, essere ascoltati e protetti.

Scopri di più

 

Bussola famiglia

 

Il progetto propone un modello di intervento e di prevenzione per rafforzare i processi familiari fondamentali - sono sviluppate azioni di promozione della genitorialità positiva, percorsi di formazione e sensibilizzazione per rafforzare la resilienza di tutta la comunità.
Scopri di più

 

Emergenza Brindisi

Dopo l’attentato esplosivo di fronte alla scuola“Morvillo Falcone” di Brindisi il 19 maggio 2012, è stato organizzato un ciclo di laboratori ed incontri all’interno delle scuole e in spazi aggregativi con i minori, docenti e gli adulti di riferimento per l’elaborazione dell’accaduto.

Scopri di più

 

Emergenza Emilia

Emergenza Emilia

Dopo il sisma Emiliano, Save the Children con il sostegno di Fondazione Vodafone, interveniva allestendo 4 “Spazi a misura di bambino”, realizzando interventi educativi negli spazi, al rientro a scuola e organizzando gite e vacanze natura.
Scopri di più
emergenza_sardegna

Supporto a Lampedusa

Dopo il naufragio del 3 ottobre in cui 364 persone hanno perso la vita Save the Children ha deciso di intensificare il supporto ai minori attraverso attività ludico-ricreative ed educative, e la distribuzione di kit
Scopri di più
enacsco

Emergenza Sardegna

Il 18 novembre si è abbattuto sulla Sardegna un violento ciclone, accompagnato da forti precipitazioni, che ha provocato esondazioni e allagamenti, causando 17 vittime ed ingenti danni ad edifici e strade statali.
Scopri di più