Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

04 ottobre 2013

Il 5 ottobre si celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti

“Se riesci a leggere questo, ringrazia il tuo insegnante!”

Con questo messaggio la Coalizione Italiana della Campagna Globale per l’Educazione celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti e riaccende i riflettori sulle condizioni di questi professionisti nel mondo.


 

Il 5 ottobre in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti. In Italia, alla vigilia di una data così importante, la Campagna Globale per l’Educazione vuole riaccendere i riflettori  sul ruolo che gli insegnanti giocano nell’accesso universale ad una educazione di qualità e sulle condizioni in cui essi vivono nel mondo.

Ancora oggi, l’obiettivo, è riuscire ad arrivare a garantire, in tutto il mondo, l’accesso alla scuola primaria di ogni bambino entro il 2015. Per far questo però mancano all’appello 1.700.000 docenti, senza contare i 5.100.000 nuovi insegnanti che sarebbero necessari per sostituire quelli in uscita. In Italia, negli ultimi cinque anni, il numero degli alunni dalla scuola primaria alle superiori è cresciuto di 90.990 unità. In un congruente sviluppo del rapporto insegnante-alunni, questa crescita avrebbe dovuto comportare un conseguente aumento nel numero di docenti che invece nello stesso periodo sono diminuiti di 81.614 unità, generando classi sempre più numerose. Inoltre, alla formazione iniziale, non fa purtroppo seguito nel nostro Paese una politica di formazione e aggiornamento in servizio.

Ogni bambino nel mondo ha diritto ad una educazione di qualità, ma nessun bambino avrà la possibilità che tale diritto venga rispettato senza un insegnante adeguatamente preparato. – afferma Anna Rita De Bellis, coordinatrice della Coalizione Italiana –  Nonostante i lenti progressi nell’assicurare l’educazione primaria a tutti i bambini e le bambine del mondo, esiste una grossa e persistente carenza di insegnanti professionali ben preparati e supportati che incide fortemente sulla qualità dell’educazione e sulla capacità di apprendimento”.
La Coalizione Italiana della Campagna Globale per l’Educazione (CGE-IT) ha perciò mobilitato in tutta Italia studenti, insegnanti, genitori e semplici cittadini in un divertente photo shooting che invita a riflettere su come sarebbe stata complicata, o se non altro incompleta, la nostra quotidianità se non avessimo avuto un buon insegnante.


Oggi, la CGE-IT è a Torino con gli studenti della Scuola Media Turoldo delle Vallette per affermare - attraverso dibattiti, attività ludiche e teatrali – che ogni bambina e bambino ha diritto ad un insegnante, in centro come in periferia, al nord come al sud, in Italia come in qualsiasi altra parte del mondo.

La Giornata Mondiale degli Insegnanti è l’occasione anche per sollecitare i Governi che nel 2000 hanno sottoscritto gli Obiettivi dell’Education for All (EFA) ad attivarsi per il loro perseguimento. La Coalizione Italiana chiede perciò al Governo italiano che investa risorse adeguate per contribuire a raggiungere il secondo Obiettivo di Sviluppo del Millennio entro il 2015  per garantire un’educazione di qualità per tutti i bambini e le bambine del mondo e valuti le misure opportune per sostenere la Global Partnership for Education (GPE), in riferimento agli obiettivi strategici definiti per il triennio, tra cui vi è la formazione degli insegnanti dappertutto nel mondo.
Intanto, in casa CGE-IT,  si  scaldano già i motori per la Settimana di Azione Globale 2014 durante la quale l’attenzione sarà posta in particolare sul tema dell’educazione inclusiva e della disabilità.

 

Per maggior informazioni: http://www.cge-italia.org/eventi-news-cge o info@cge-italia.org;

La Global Campaign for Education (GCE) nasce nel 2002 ed è un movimento presente oggi in più di 100 Paesi e composto da associazioni della società civile, educatori, insegnanti, ONG e sindacati capaci di mobilitare idee e risorse, e fare pressione sulla comunità internazionale e sui governi affinché si impegnino per il raggiungimento dei sei obiettivi dell’Education for All (EFA) individuati dal summit di Dakar sull’Educazione nel 2000. www.campaignforeducation.org

 

  • Aumentare la cura e l’istruzione infantile;
  • Assicurare che tutti i bambini, e la bambine in particolare, abbiano accesso all’istruzione primaria obbligatoria;
  • Assicurare un accesso equo alla formazione e all’istruzione lungo tutto l’arco della vita;
  • Migliorare del 50% il tasso di alfabetizzazione degli adulti;
  • Raggiungere l’uguaglianza di genere nell’educazione primaria e secondaria;
  • Migliorare la qualità dell’istruzione.

 

Nel nostro paese, la Coalizione Italiana della Campagna Globale per l’Educazione (CGE-IT) è stata costituita nel 2008 e vede impegnate, ad oggi, alcune tra le più importanti organizzazioni che lavorano sul tema dell’educazione: Mani Tese, Oxfam Italia, Save the Children, FLC Cgil e VIS - che svolgono il ruolo di coordinamento della Coalizione – oltre ad ACRA-CCS, Action Aid, ARCS, Children in Crisis, CIAI, CIFA onlus, CISL Scuola, Intervita, Magis, PRO.DO.C.S., Proteo Fare Sapere, Sightsavers International Italia.

 

Ogni anno un sotto-tema specifico della EFA è identificato ed intorno ad esso si dispiegano le attività di approfondimento tematico, di advocacy verso le istituzioni nazionali e di sensibilizzazione all’interno delle scuole.

Negli ultimi anni i sotto-temi affrontati sono stati quelli del ruolo degli insegnanti (2013), dell’educazione e cura della prima infanzia (2012), dell’accesso delle bambine, ragazze e donne all’istruzione (2011) e delle risorse globali per l’educazione (2010). Il prossimo anno il tema centrale sarà quello dell’educazione inclusiva e disabilità.

 

Ogni anno, in coerenza con il tema centrale vengono sviluppati dalla coalizione italiana un rapporto di policy rivolto alle istituzioni nazionali e delle risorse didattiche (kit didattici, schede di approfondimento tematico, piste di lavoro) rivolte alle scuole italiane interessate a mobilitarsi sul tema dell’Educazione per tutti.

In particolare la mobilitazione si concentra tutti gli anni, in tutto il mondo, in una settimana tra aprile e maggio nota come la Global Action Week (GAW), durante la quale milioni si studenti, insegnanti e cittadini si uniscono in attività comuni di sensibilizzazione e mobilitazione attirando l’attenzione del mondo sull’importanza dell’accesso all’educazione per tutti. Quest’anno la Global Action Week si è svolta tra il 22 e il 27 aprile ed ha coinvolto più di mille alunni di scuole di ogni ordine e grado, dalla scuola per l’infanzia alle superiori.


Per sostenere l'iniziava  ci sono tre possibilità:

- Stampare questo cartello e posizionarsi vicino a qualcosa che si deve leggere (es. biglietto del treno, pagina di giornale, libro, cartello stradale ecc.) e scattare la foto con la freccia che indica l’oggetto della lettura

- Stampare questo cartello e farsi una foto davanti ad un monumento – così si esplicita da dove ci mandate la foto - o in un posto legato alla nostra quotidianità

- Scrivere autonomamente un cartello con la frase “SE RIESCI A LEGGERE QUESTO, RINGRAZIA IL TUO INSEGNANTE” e farsi la foto.

Le foto vanno inviate, con liberatoria in caso di presenza di minori all'indirizzo,  info@cge-italia.org

Le foto saranno pubblicate sulla pagina Facebook della Campagna

Grazie ai volontari di Save the Children che hanno contribuito con le loro foto a sostenere l’iniziativa.

 


MATERIALI CORRELATI