Pubblicazioni

Piccoli schiavi invisibili  – I volti della tratta e dello sfruttamento

Piccoli schiavi invisibili – I volti della tratta e dello sfruttamento

Secondo i più recenti dati disponibili sono 5,5 milioni i minori vittime di lavoro forzato o tratta ai fini di sfruttamento sessuale e lavorativo nel mondo, su un totale di 20,9 milioni di persone coinvolte.Un fenomeno complesso che manca di dati più aggiornati e nasconde un’ampia realtà sommersa che non rientra nelle statistiche ufficiali.

Troppo giovani per sposarsi

Troppo giovani per sposarsi

Dall’inizio del conflitto in Siria sono raddoppiati i matrimoni precoci tra le bambine rifugiate in Giordania. Uno su 4 coinvolge una minore di 18 anni, la percentuale sale al 48% tra i profughi in Giordania.

Il rapporto attività 2013

Il rapporto attività 2013

Save the Children opera in 119 paesi con una rete di 30 organizzazioni nazionali e una struttura internazionale (Save the Children International). Il rapporto attività racconta come lavora Save the Children Italia, dalla raccolta fondi all'implementazione dei programmi.

18 anni... in Comune! (Edizione giugno 2014)

18 anni... in Comune! (Edizione giugno 2014)

Nuova edizione della Guida “18 anni in Comune” i tuoi passi verso la cittadinanza - L’aggiornamento informa, nell’ambito della Campagna 18 anni in Comune, promossa da Save the Children, Anci e Rete G2 – Seconde Generazioni, i ragazzi e le ragazze di origine straniera nati in Italia sulle modalità di acquisto della cittadinanza italiana una volta compiuti i diciotto anni.

L'Ultima Spiaggia. Dalla Siria all’Europa, in fuga dalla guerra

L'Ultima Spiaggia. Dalla Siria all’Europa, in fuga dalla guerra

L'Ultima Spiaggia. Dalla Siria all’Europa, in fuga dalla guerra, alla vigilia della Giornata Mondiale del Rifugiato per dare loro un nome e un’identità, dare voce alla loro ultima speranza di futuro rivolta all’Italia e all’Europa, attraverso le  storie raccolte nei mesi scorsi nelle aree di sbarco in Sicilia e in Calabria, o nelle città raggiunte per proseguire il viaggio come Roma e Milano.

7°Rapporto “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia”   CRC.

7°Rapporto “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia” CRC.

Il 7°Rapporto su “I diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia” a cura del Gruppo CRC, fa emergere la difficoltà cronica da parte delle istituzioni di “mettere a sistema” le politiche per l’infanzia e l’adolescenza nel nostro Paese, così come continuano a essere tagliati in modo significativo i fondi dedicati, come è accaduto nell’ultima Legge di Stabilità.

Lavori Ingiusti - Indagine sul lavoro minorile e il circuito della giustizia penale

Lavori Ingiusti - Indagine sul lavoro minorile e il circuito della giustizia penale

L’indagine di Save the Children che  per la prima volta ha interpellato sul lavoro minorile la totalità dei ragazzi e ragazze che si trovano negli Istituti Penali per Minorenni (IPM), nei Centri di prima Accoglienza (CPA) e nelle Comunità Ministeriali oltre a un significativo numero di ragazzi in carico all’Ufficio di servizio sociale per minorenni (USSM).

Rapporto sulla situazione dei servizi educativi per la prima infanzia in Kosovo

Rapporto sulla situazione dei servizi educativi per la prima infanzia in Kosovo

Questo rapporto, realizzato da Save the Children in collaborazione con l’Università di Bologna e quella di Prishtina, presenta un’analisi approfondita della situazione dei servizi educativi per la prima infanzia in Kosovo. I risultati dello studio rivelano innanzitutto gravi carenze nella disponibilità di tali servizi, infatti solo  il 3% dei bambini sotto i 5 anni ha accesso ad una struttura educativa. Inoltre anche la qualità dei servizi educativi offerti dalle strutture esistenti, specialmente quelle per bambini dagli 0 ai 3 anni, risulta deficitaria, anche a causa della formazione inadeguata del personale in esse presente. 

La Lampada di Aladino

La Lampada di Aladino

“La Lampada di Aladino - L’Indice di Save the Children per misurare le povertà educative e illuminare il futuro dei bambini in Italia”, elaborato per la prima volta da Save the Children, l’Organizzazione che dal 1919 lotta per salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti, con il contributo di un comitato scientifico.

15° Rapporto sullo Stato delle Madri nel Mondo

15° Rapporto sullo Stato delle Madri nel Mondo

Ancora una volta il Nord Europa è in testa allo Stato delle madri nel Mondo di Save the Children, la classifica dei Paesi dove lo stato di salute della madre, il livello di istruzione, le condizioni economiche, politiche e sociali garantiscono il benessere alle mamme e ai loro figli. Sono infatti Finlandia, Norvegia e Svezia che si aggiudicano il podio. Al contrario sono tutti dell’Africa sub-sahariana, quelli che si collocano in fondo alla classifica, con i coda la Somalia, preceduta dalla Repubblica Democratica del Congo (RDC) e, a pari merito, da Niger e Mali, che ottengono punteggi molto scarsi.

  • 1
  • 2