Pubblicazioni

Povertà ed esclusione sociale minorile in Europa – In gioco i diritti dei bambini

Povertà ed esclusione sociale minorile in Europa – In gioco i diritti dei bambini

27 milioni di bambini a rischio povertà (28%), 1 milione in più dal 2008, a causa della crisi e della mancata ridistribuzione delle risorse,questi alcuni dei dati in evidenza nel rapporto, che fa luce sulle pesanti conseguenze per bambini e adolescenti della crisi economico-finanziaria iniziata nel 2008 e ancora persistente.

Un prezzo inaccettabile: l’impatto di tre anni di guerra sulla salute dei bambini in Siria

Un prezzo inaccettabile: l’impatto di tre anni di guerra sulla salute dei bambini in Siria

La copertura dei programmi di vaccinazione nel Paese è crollata dal 91% dell’inizio del conflitto al 68% già dopo il primo anno di conflitto, e la polio, che era stata debellata nel 1995, ha oggi contagiato 80.000 bambini e si sta propagando silenziosamente, mentre i casi di morbillo e meningite sono in crescita. Affollamento nei rifugi e condizioni precarie di igiene sono causa dell’impennata dei casi di Leishmaniosi - una malattia che colpisce gravemente gli organi interni, produce ulcere e può sfigurare per sempre - passata da 3.000 a 100.000 casi, e si segnala l’aumento delle infezioni gravi alle vie respiratorie, dei casi di dissenteria o di epatite.

Interazioni sessuali tra adulti e adolescenti a partire dalla rete

Interazioni sessuali tra adulti e adolescenti a partire dalla rete

In continuità con le attività promosse negli anni passati per il 2014 Save the Children ritiene opportuno raccogliere dati «a tema». I media hanno recentemente messo in evidenza episodi di mercificazione del corpo (fisico e rappresentato) dell’adolescente, che devono allarmare l’opinione pubblica e che meritano l’attenzione di chi si occupa di giovani, siano essi le famiglie, gli educatori, le organizzazioni, i policy maker.

Safer Internet Day Study – il Cyberbullismo

Safer Internet Day Study – il Cyberbullismo

 Il 23% degli under 18 in Italia trascorre tra le 5 e le oltre 10 ore su Internet (+4% rispetto al 2013),  l’8% è connesso 24 ore su 24; il 44% non ha bisogno di una postazione per connettersi ma lo fa da qualsiasi posto, grazie alla diffusione del wifi e di dispositivi internet mobili come gli smartphone, posseduti dall’85% di under 18. ).