Promozione dei diritti dell'infanzia

Eglantyne Jebb
"Credo che dovremmo reclamare diritti imprescindibili per i bambini e lottare per il loro riconoscimento universale in modo che non solo gli operatori del settore degli aiuti umanitari e dell'infanzia, ma chiunque sia, in un modo o nell'altro, in contatto con i bambini - quindi la stragrande maggioranza degli esseri umani - sia nella posizione di portare avanti il nostro movimento"
Eglantyne Jebb, fondatrice di Save the Children, 1920

Save the Children Italia lavora per la piena attuazione dei diritti dei bambini, delle bambine e degli adolescenti, rinforzando l'impatto degli interventi concreti realizzati in Italia e nel mondo, attraverso un'attività di sensibilizzazione dell'opinione pubblica (campaigning) anche attraverso la promozione delle proprie posizioni, ed attività di advocacy a livello istituzionale (advocacy), spesso in sinergia con altre organizzazioni (networking).


Advocacy

Advocacy

Save the Children Italia sviluppa attività per influenzare le politiche per l'infanzia e l'adolescenza. I principali destinatari sono le istituzioni europee, nazionali, locali e gli organismi internazionali, cioè coloro che con le loro azioni e decisioni incidono sulla situazione dell'infanzia in Italia e nel mondo.

Scopri di più
Networking

Nerworking

Save the Children Italia supporta, potenzia e/o coordina il lavoro di advocacy in sinergia con altre organizzazioni, a livello nazionale, europeo e internazionale.

Scopri di più