Incontro con Clemantine Wamariya, storyteller e attivista per i diritti umani

Immagine: 

Il 5 maggio dalle 9:30 alle 11:00, i ragazzi e le ragazze del Liceo Croce di Roma, grazie al sostegno dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, incontreranno Clemantine Wamariya, appassionata sostenitrice dei diritti umani e storyteller impegnata in un lavoro di sensibilizzazione attraverso la forza della narrazione, sia scritta che orale.

La sua storia personale parte dal Ruanda, suo paese natale dal quale fu costretta a fuggire durante il genocidio. Approdata negli Stati Uniti nel 2000, dopo aver trascorso otto anni in diversi campi profughi in Africa, è divenuta famosa nel 2006 per aver raccontato la sua storia alla conduttrice televisiva Oprah Winfrey. Successivamente si è laureata a Yale, ha testimoniato le proprie vicende in diversi eventi diventando un simbolo per la lotta dei diritti umani fino ad essere nominata nel Board del Museo dell’Olocausto a Washington da Barack Obama nel 2011.

La sua storia, dall’infanzia vissuta in Ruanda ad oggi, vuole essere un messaggio di resilienza e di coraggio per tutti coloro che hanno la fortuna di ascoltarla. È stata capace, senza aver avuto alcuna istruzione scolastica prima dei tredici anni, di conseguire la laurea in letterature comparate presso l'Università di Yale nel 2014. Oggi è impegnata ad assicurare che giovani africani come lei possano godere delle sue stesse opportunità. Quale ospite migliore per una scuola dove il progetto Underadio lavora su non discriminazione e integrazione da ormai 5 anni.

Alla fine del suo intervento i redattori junior di UndeRadio la intervisteranno. Sarà possibile ascoltare l’intervista su www.underadio.it