Partendo da una lettura partecipata che affronterà il tema della Migrazione, e proseguendo con una elaborazione manuale-creativa della storia, i bambini verranno stimolati ad immedesimarsi negli occhi e nel cuore di altri bambini che scrutando il cielo non osano giocare e fantasticare con la forma delle nuvole ma sperano che qualche nuvola porti loro la salvezza sotto forma di pioggia o si nascondono gli occhi, tremando dalla paura, per non vedere un aereo che semina morte e distruzione. Un’occasione per comprendere che tutti potremmo essere quei bambini, e tutti abbiamo l’obbligo morale di tendere una mano a chi è costretto ad iniziare una nuova vita altrove.