L'iniziativa coinvolge bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 18 anni, che praticano tre differenti discipline sportive: calcio, karate e danza. Nelle giornate del 14, 15 e 16 maggio, gli atleti saranno invitati a partecipare alla lezione di uno sport diverso da quello che sono soliti praticare, allo scopo di farli socializzare con altri istruttori, altri bambini, altre regole. L'intento è favorire l'inclusione, insegnargli a cedere il posto, a non avere pregiudizi, a non precludersi nessuna attività. Insegnargli che per crescere in modo sano bisogna provare, scoprire, sognare ed avere sete di imparare sempre cose nuove. Come Società sportiva crediamo molto nel ruolo educativo dello sport e nella condivisione della propria passione sportiva. La nostra adesione a questa bella campagna ne è la conferma.