Tutti al Campetto "Antonello Coviello"

Il campetto sito in Piazzale Vilnius a Potenza è sempre stato più di un semplice luogo di aggregazione: è stato un tempio, una chiesa, un luogo di culto, un teatro dove non si pagava il biglietto, ma lo spettacolo era sempre assicurato. Dal primo pomeriggio frotte di bambini giocavano accompagnati da nonni e genitori nella più totale sicurezza, protetti dal traffico cittadino e immersi nel verde tra i palazzi di un giovane quartiere; oggi non è lo stesso ma nel pomeriggio di Sabato 19 Maggio 2018 vogliamo rivivere tutte queste emozioni e vogliamo recuperare un luogo significativo per tutto il rione. Oggi il campetto porta il nome di Antonello Coviello, nato a Potenza l’11 Agosto 1984 e ha vissuto con noi solo 31 anni, fino al 31 Agosto 2015. Non è facile parlare di lui in poche righe. Era sensibile, allegro, lunatico, determinato, generoso, testardo... un amico sempre disponibile, pieno di passioni, prima tra tutte quella per il calcio. Per gran parte della sua vita ha abitato e frequentato assiduamente Poggio tre Galli, il quartiere in cui tutti noi siamo cresciuti e al quale siamo, come lo era lui, fortemente legati. Per tutte queste ragioni vorremmo lasciare un segno tangibile dei ricordi e delle nostre esperienze riqualificando il campetto dove abbiamo trascorso la nostra infanzia: affinché le nuove generazioni conoscano la storia di un semplice campetto rionale, un teatro di sogni da cui sono emersi diversi attori “famosi” coetanei di Antonello, e gli abitanti stessi comincino ad apprezzare nuovamente l’importanza che un luogo di aggregazione come questo è in grado di dare, anzi di ridare. Durante il pomeriggio ci saranno interventi da parte dei familiari di Antonello, del Parroco e testimonianze di alcuni ragazzi cresciuti in quel campetto. L'iniziativa è realizzata in collaborazione con: APPSTART Cooperativa, PUNTO LUCE e la DEDALO Calcio.