Sostenere il sistema di protezione dei minori in Albania

Perchè

A fronte di un elevato tasso di disoccupazione, attestato al 14,3%, l’Albania si colloca tra i Paesi più poveri dei Balcani. Molti bambini crescono in famiglie vulnerabili e, secondo l’Osservatorio per i diritti dei bambini, 69.152 famiglie con minori da 0 a 15 anni sono costrette a far ricorso ad aiuti economici. Il Paese ha una capacità di prevenire la separazione dei bambini dai genitori pari allo 0% e il sistema di protezione sociale appare inadeguato e incapace di raggiungere tutte le regioni. Povertà, disoccupazione, migrazioni, violenza domestica e disabilità sono i principali fattori che spingono le famiglie a richiedere l’assistenza residenziale per i minori. Le comunità rurali, spesso composte da famiglie di etnia rom, scontano elevati tassi di disoccupazione e assenza di servizi. Senza un adeguato sostegno molti nuclei familiari si sfalderebbero e i bambini rischierebbero di essere ricollocati in residenze assistenziali. 

Che cosa

Il progetto intende raggiungere i minori di 0 – 16 anni che sono ad alto rischio di separazione e mira a fornire loro le cure necessarie per essere reintegrati nelle proprie famiglie o in strutture alternative che possano prendersi cura dei loro bisogni. L’intervento si concentrerà sul rafforzamento del sistema di protezione minorile e il coinvolgimento degli attori locali per aumentare le opportunità di ricongiungimento familiare e incentivare il ricorso a opzioni di assistenza alternative fondate sulla parentela o l’affido presso istituti residenziali a guida familiare.  Per fare ciò costruiremo partenariati e usufruiremo del supporto tecnico delle autorità governative e locali per rafforzare i meccanismi di protezione; sia a livello formale (mediante il coinvolgimento dell’Unità di protezione dei minori e di gruppi tecnici multisettoriali) sia a livello informale (attraverso la collaborazione con i gruppi di protezione dei minori attivi nelle comunità locali). Il coinvolgimento delle comunità locali è considerato vitale per garantire un ambiente favorevole al rafforzamento della capacità assistenziale delle famiglie e alla loro propensione ad accedere a servizi di qualità per i minori.

Attività principali e alcuni risultati raggiunti

  • In stretta collaborazione con le autorità governative e i partner locali, forniamo servizi di rafforzamento familiare volti a prevenire l'istituzionalizzazione dei bambini.
  • Sono state condotte sessioni di mobilitazione e sensibilizzazione delle comunità per l'identificazione dei problemi legati alla protezione dei minori e per aumentare la consapevolezza delle famiglie coinvolte.
  • 134 bambini hanno beneficiato dei nostri programmi assistenziali. 
  • 155 famiglie hanno beneficiato dei programmi per il rafforzamento familiare volti a reintegrare i bambini nei nuclei familiari biologici o alternativi e allontanarli, così, dalla strada. 

*I dati qui pubblicati si riferiscono al periodo che va dall'inizio del progetto all'ultimo aggiornamento disponibile.