La storia di Hayat

La piccola Hayat, a soli 18 mesi, è partita con la sua famiglia, affrontando la terribile traversata del Mediterraneo. Il barcone sovraffollato dove viaggiava è naufragato al largo delle coste italiane e, nonostante l’intervento della Guardia Costiera, più di 100 persone hanno perso la vita. Hayat si è ritrovata improvvisamente sola, senza la mamma, il papà e il fratello maggiore. Ha avuto però la fortuna di essere accudita da Hamiad, un medico siriano che si è preso cura di lei come se fosse una figlia.

Quando la piccola Hayat è sbarcata in Sicilia, Save the Children si è subito attivata per rintracciare dei parenti della bambina a cui affidarla. Siamo riusciti a contattare il nonno che è venuto dal Sudan per riabbracciare la nipote e portarla a casa con lui.

I nostri operatori sono presenti nei principali luoghi di sbarco per garantire ai bambini come Hayat un luogo sicuro dove essere accolti e aiutarli a ricongiungersi con i propri genitori o familiari.

Con la tua donazione potrai aiutare
tanti bambini come Hayat.

Dona ora

oppure chiama il numero verde 800 98 88 72 (tutti i giorni dalle 9 alle 21).