Obiettivi Illuminiamo il Futuro 2030

obiettivi
Illuminiamo il futuro
203o

La povertà educativa non è inevitabile

Spezzare il circolo vizioso della disuguaglianza è possibile, attraverso l'offerta di servizi educativi di qualità a scuola e nella "comunità educante". Dopo un lungo lavoro di ricerca supportato da importanti esperti del settore, abbiamo delineato 3 Obiettivi per illuminare il futuro dei bambini in Italia ed eliminare la povertà educativa entro il 2030.

Gli obiettivi 2030

1. Apprendimento
e sviluppo

Tutti i minori devono poter apprendere, sperimentare, sviluppare capacità, talenti ed aspirazioni.

  • Tutti i ragazzi di 15 anni devono raggiungere i livelli minimi di competenze in Matematica e Lettura - misurati attraverso i test PISA.

DATO DI RIFERIMENTO: 25% in Matematica e 20% in Lettura nel 2012.

  • Il tasso di dispersione scolastica a livello nazionale deve scendere sotto il 5% entro il 2030.

DATO DI RIFERIMENTO: 15% nel 2014.

  • Entro il 2030 tutti i minori tra i 6 e i 17 anni devono poter fruire in un anno di almeno 4 tra le seguenti attività (sport in modo continuativo, internet quotidianamente, teatro, concerti, musei, siti archeologici, lettura di un libro).

DATO DI RIFERIMENTO: nel 2014 il 64% non le ha svolte.

2. Offerta 
educativa

Tutti i minori devono avere accesso ad un'offerta educativa di qualità.

  • Entro il 2030, la differenza nella copertura pubblica dei servizi educativi per l'infanzia tra le regioni non deve essere superiore a 10 punti percentuali. La riduzione delle differenze deve avvenire esclusivamente attraverso l'aumento nella copertura dei low performers.

DATO DI RIFERIMENTO: circa 25 punti percentuali nel 2012-2013.

  • Tutte le classi nella scuola primaria e secondaria di primo grado devono garantire il tempo pieno entro il 2030 in ogni regione italiana. Il tempo pieno deve favorire l'attività extra-curricolare, in particolare, musica, sport, volontariato, arte, e la lettura.

DATO DI RIFERIMENTO: 68% delle scuole primarie e 80% di quelle secondarie non lo garantisce nel 2013-2014 .

  • Tutte le scuole devono garantire un servizio mensa di qualità e gratuito per i minori in condizioni di povertà, entro il 2030 in ogni regione italiana.

DATO DI RIFERIMENTO: il 40% degli istituti principali era sprovvisto di servizio mensa nel 2011-2012.

  • Tutti gli alunni dovranno frequentare entro il 2030 scuole con l'indicatore OCSE PISA in ogni regione italiana.

DATO DI RIFERIMENTO: il 59% degli alunni di 15 anni frequenta scuole con infrastrutture inadeguate nel 2012.

  • Entro il 2030 tutte le aule didattiche dovranno dotarsi di connessione ad internet veloce in ogni regione italiana. Inoltre, tutte le scuole devono dotarsi di percorsi didattici finalizzati all'acquisizione da parte degli studenti delle competenze digitali necessarie ad utilizzare con dimestichezza e spirito critico le TIC per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione.

DATO DI RIFERIMENTO: il 28% delle aule didattiche non ha connessione ad internet veloce nel 2014-2015.

3. povertà minorile
 

Eliminare la povertà economica per favorire la crescita educativa.