Fino al 2018, i ragazzi del Movimento giovani per Save the Children hanno organizzato ogni estate una Summer School aperta a tutti i partecipanti di SottoSopra, un momento importante per rafforzare l’identità nazionale del Movimento e favorire lo scambio e il confronto tra i diversi gruppi cittadini.


Il 2019 è stato l’anno in cui il Movimento ha consolidato la sua capacità di coinvolgere i pari, le scuole, le istituzioni e la cittadinanza, ponendosi come una realtà capace di mobilitare i giovani a livello nazionale. Con questo obiettivo, dal 16 al 18 luglio 2019 si è svolta a Bari la prima edizione del Festival SottoSopra: per tre giorni, trecentocinquanta ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia hanno messo “SottoSopra” la città con workshop, talk, concerti, urban game e azioni di riqualificazione e cittadinanza attiva. 


Tre giorni dedicati all’ascolto, al confronto e alla condivisione di idee e punti di vista sul mondo com’è oggi e soprattutto su come i ragazzi vorrebbero che fosse, a partire dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza fino ai temi globali dell’Agenda2030, delle migrazioni, dell’ambiente e dei diritti in generale.

Il festival sottosopra