Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

La buona tavola

La povertà alimentare minorile è un fenomeno complesso e per sua natura multidimensionale. Non riguarda, infatti, solo la carenza di risorse economiche, ma è associata ad una serie di fattori molto più ampi, relativi all'organizzazione familiare, alle capacità genitoriali, all'accesso all'istruzione e ai servizi sanitari di base, alla qualità dell'ambiente e dei rapporti sociali.
L'obiettivo del progetto è di contrastare i fattori che causano la povertà alimentare minorile in Italia nelle città di Roma, Napoli e Torino attraverso azioni concrete di sostegno ai bambini ed alle famiglie in situazione di povertà.
buona tavola
Il progetto è promosso da Save the Children e dalla Enel Cuore Onlus, con la collaborazione di tre organizzazioni attive sul territorio: Vides Main a Torino, Il Melograno a Roma e L'Orsa Maggiore a Napoli.

Attraverso azioni che coinvolgono le istituzioni, i servizi socio sanitari, il terzo settore e, in generale, le comunità locali, si effettueranno interventi di sostegno alle famiglie con bambini che versano in condizioni di povertà. Il progetto prevede:

  • Azioni di sistema volte a coinvolgere istituzioni e soggetti sociali per la definizione di piani cittadini di contrasto alla povertà minorile.

  • Azioni di sensibilizzazione e outreach attraverso uno sportello mobile, che prevedono una presenza diretta nelle aree di maggior rischio delle tre città per intervenire nei casi di povertà alimentare minorile. Obiettivo dell'intervento sul campo, oltre alla sensibilizzazione, sarà quello di individuare situazioni di rischio non ancora prese in carico dalla rete dei servizi, conquistare la fiducia delle famiglie coinvolte e attivare un intervento di sostegno continuativo diretto ai minori che si trovano a vivere particolari condizioni di rischio.

  • Azioni di sostegno delle mamme attraverso un centro pilota in un quartiere a rischio di povertà nelle tre città. Il Centro, consentirà alle mamme di trovare un punto di riferimento costante per essere supportate nell'attività genitoriale (orientamento e consigli esperti sulla cura dei bambini, sulla vita domestica, sull'accesso alla rete dei servizi) , promuovere una rete di auto aiuto con le altre mamme del territorio (gruppi di acquisto) , attivare percorsi di formazione e laboratori occupazionali (tirocini, borse lavoro, accesso al micro credito).

buona tavola