Risposta alle emergenze

I bambini sono i più vulnerabili nelle situazioni di guerra o disastri naturali. Vengono feriti, sfruttati o uccisi. Rischiano di perdere i loro famigliari, la casa e la scuola.

Save the Children lavora per rispondere alle emergenze, garantendo l'istruzione e la salute, distribuendo cibo, acqua, kit medici, rifugi temporanei e altri generi di prima necessità, sviluppando progetti di educazione e ricostruzione a medio e lungo termine.

L'Organizzazione si impegna inoltre per il ricongiungimento familiare e la protezione dei bambini separati dai propri cari.

Scopri come puoi aiutare Save the Children nella risposta alle emergenze

Emergenza Iraq

 

1,8 milioni di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case e si trovano in situazioni disperate. I bambini pagano, come sempre, il più alto prezzo: hanno immediato bisogno di cibo, vestiti, acqua e protezione

Scopri di più

 

Emergenza Gaza

 

Il conflitto cessato il 26 agosto con un accordo tra le parti coinvolte ha lasciato dietro di sè una scia di morte e distruzione: 504 bambini palestinesi hanno perso la vita, 3.374 sono stati feriti e tra questi più di 1.000 con disabilità permanenti.

Scopri di più

Emergenza Siria


Save the Children ha già raggiunto più di 1,3 milioni di persone in Siria, Libano, Giordania, Egitto e Iraq , di cui 987.518 sono bambini. In totale si prevede di raggiungere 1.700.000 persone con il nostro intervento umanitario multi-settoriale.

Scopri di più