Adottare a distanza un bambino in Asia: le storie di Nguyen e Laxmi

3 bambini asiatici sorridenti seduti a un banco di scuola

In Asia i nostri programmi di Adozione a Distanza sono attivi in Nepal, Filippine, India, Myanmar e Vietnam. I Paesi in cui siamo presenti in Asia sono molto diversi tra loro ma sono accomunati dalle centinaia di migliaia di bambini a rischio che non hanno accesso all’istruzione e lottano ogni giorno contro malattie, violenza e malnutrizione

Asia: l'adozione a distanza sta cambiando la vita di Nguyen

 
Nguyen vive in Vietnam, ha 12 anni ed è la più grande dei suoi fratelli. Le piace studiare e ama molto leggere romanzi. Per molto tempo però poter leggere dei libri è stato solo un sogno perché nella piccola comunità in cui vive non ce ne era neanche uno. Da quando fa parte del programma di Sostegno a Distanza ha iniziato a frequentare i Campi di Lettura e di Matematica organizzati da noi a supporto delle attività scolastiche. 

È la stessa Nguyen a raccontare che da quando partecipa a questi Campi la scuola e le lezioni sono ancora più interessanti: “Sono stata fortunata a entrare a far parte del programma di Sostegno a Distanza perché gli operatori di Save the Children vogliono aiutare me e i miei compagni a costruirci un futuro migliore”. 

Nguyen da grande vuole diventare un medico.

Asia: la storia a lieto fine di Laxmi


Ambika è l’insegnante di Laxmi, una bimba nepalese che frequenta la scuola elementare. Racconta che la trovava una bambina disattenta e non particolarmente brava a scuola. Si è resa presto conto, però, che il suo giudizio era sbagliato. Ambika infatti ha partecipato a dei corsi di formazione organizzati da noi e ci ha detto: “Ho imparato capire i motivi che portano un bambino a rendere poco nello studio e ho iniziato a fare maggiore attenzione al comportamento di Laxmi”.

Ha così scoperto che Laxmi ha un problema di udito e non riusciva a seguire le lezioni con attenzione. È bastato modificare alcuni comportamenti: ha iniziato a sedersi accanto alla bambina mentre spiegava per permetterle di sentire bene e ha coinvolto gli alunni in attività divertenti come giochi di parole e numeri. “Oggi Laxmi è una delle studentesse più brave della classe”, sono le parole orgogliose di Ambika. 

Che cosa significa adottare a distanza un bambino asiatico?


Con l’Adozione a Distanza in Asia sosteniamo concretamente tanti bambini e le comunità in cui vivono grazie a progetti per garantire loro cibo nutriente, acqua pulita, cure mediche per crescere sani, un’istruzione di qualità per tutti e corsi di formazione professionale per gli adolescenti in modo che possano costruirsi un futuro migliore. Lavoriamo per garantire la protezione dei diritti dei minori e inoltre avviamo attività per assicurare la salute delle mamme e dei neonati.

Posso adottare un bambino asiatico a distanza?


L’abbinamento con il bambino sostenuto a distanza avviene sulla base dei bisogni che ci vengono segnalati dai nostri colleghi sul campo. Il sostenitore non può scegliere l’area geografica e potrà essere abbinato ad un bambino in uno di questi 12 Paesi:


Myanmar, India, Nepal, Vietnam, Filippine, Malawi, Mozambico, Mali, Egitto, Uganda, Bolivia, El Salvador. 


Hai dubbi o richieste specifiche? Parla con noi!


Con una donazione di 25 Euro al mese potrai contribuire a realizzare progetti per migliorare in modo duraturo le condizioni di vita del bambino con il quale sei stato abbinato e della sua comunità. 


È un legame unico e autentico quello tra te e il bambino che si instaurerà attraverso lo scambio di foto, disegni e lettere. 


Adotta anche tu un bambino a distanza oppure approfondisci.

Dove vanno le tue donazioni per l'adozione a distanza

  • Assicurerai un’istruzione di qualità a tutti i bambini, anche a quelli a cui spesso è negato il diritto allo studio per pregiudizi culturali come per esempio i bimbi appartenenti a minoranze etniche, alle caste considerate inferiori o alle bambine. Materiale scolastico, formazione degli insegnanti, incontri di sensibilizzazione sull’importanza di rispettare tutte le diversità sono solo alcune delle attività che portiamo avanti.
  • Ci permetterai di rendere gli ambienti scolastici dei posti sicuri dove studiare, ad esempio attraverso la ristrutturazione degli edifici.  
  • Potremo organizzare attività educative per i piccoli sotto i sei anni così da essere pronti quando inizieranno la scuola primaria. Nei Centri per la Prima Infanzia avranno anche modo di giocare in sicurezza, avere cibo nutriente e cure.
  • Con il tuo aiuto potremo evitare la diffusione delle malattie più comuni grazie a controlli medici periodici, la distribuzione di vitamine e micronutrienti e la promozione delle buone abitudini igienico-sanitarie.  Ci aiuterai ad organizzare corsi di formazione per operatori sanitari in modo che siano in grado di riconoscere e curare casi di denutrizione e malnutrizione tra i più piccoli.
  • Potremo garantire l’accesso all’acqua pulita nelle scuole fondamentale anche per la prevenzione di alcune malattie e infezioni. 
  • Gli adolescenti saranno informati su temi legati alla salute durante il periodo della pubertà e organizzeremo per loro corsi di formazione per lo sviluppo di competenze professionali così che abbiano maggiori opportunità lavorative.  

Questi sono solo esempi di quanto si può fare grazie all’Adozione a Distanza per migliorare la vita di tanti bambini e delle loro famiglie.

ADOTTA ORA

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche