Siamo impegnati nella promozione della cultura della sicurezza e riduzione dei rischi attenta alle necessità e ai diritti di bambini e ragazzi, insieme a una loro partecipazione attiva come enunciato dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (CRC). La prevenzione dei rischi è un aspetto fondamentale per limitare le conseguenze che un evento traumatico porta con sé. Bambini e ragazzi devono diventare consapevoli dei loro diritti e partecipare attivamente alla pianificazione della risposta alle emergenze. 

Il progetto CUIDAR

Il progetto CUIDAR: La cultura della resilienza ai disastri tra bambini ed adolescenti ha l'obiettivo di promuovere l'introduzione di un approccio partecipativo nella redazione di politiche e programmi di prevenzione e risposta alle emergenze attraverso un confronto tra giovani e istituzioni.  

Formiamo, inoltre, i volontari della Protezione Civile e organizziamo esercitazioni per garantire una pronta ed efficiente risposta in caso di emergenza. Fino a questo momento abbiamo raggiunto le Regioni Lazio, Marche e Puglia tramite eventi formativi e informativi che hanno visto anche la partecipazione di numerosi minori.

Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole


Il 4-5 ottobre 2019 è stata realizzata ChildEx, la prima esercitazione a scala reale di risposta a un evento emergenziale che ha visto il coinvolgimento di bambini e famiglie.

Nel 2015 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha promosso l’istituzione della Giornata Nazionale per la Sicurezza nelle Scuole (GNSS), fissata il 22 novembre di ogni anno. 

Nel 2019 è stato realizzato il Riskit, il gioco per la promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e la conoscenza dei rischi del territorio rivolto in particolare ai bambini della scuola primaria. Il Riskit è composto da quattro attività per la costruzione di un percorso sull’importanza dei diritti dei bambini anche durante le situazioni di emergenza e che miri alla diffusione della cultura della sicurezza e della prevenzione dei rischi. 20 istituti scolastici in 11 regioni hanno aderito all’iniziativa, coinvolgendo circa 3.000 beneficiari.

Scarica il Riskit