Il programma Child Guardian consente di donare un futuro migliore a migliaia di bambini in Africa, Asia, America Latina o nell’area del Mediterraneo. Attraverso la storia di un bambino, rappresentante dell’area geografica che si sostiene, i donatori possono scoprire le difficoltà affrontate dai più piccoli ogni giorno in tante parti del mondo e rendersi conto di come, insieme, possiamo migliorare la loro vita.

Il supporto continuativo da parte dei sostenitori ci permette di programmare a lungo termine il nostro lavoro nelle aree più vulnerabili e di intervenire tempestivamente in caso di emergenze

I bambini del Child Guardian

Deo ha 8 anni e vive in Uganda con la sua famiglia in una casa costruita con mattoni
d’argilla e ricoperta da un tetto di lamiera. Va volentieri a scuola e nel tempo libero si diverte a giocare a calcio o con le macchinine con i suoi amici. A casa dà sempre una mano nelle faccende domestiche e il papà gli ha affidato il compito di prendersi cura dell’orto.

Il nostro impegno in Africa ha l'obiettivo di migliorare la salute e l'igiene dei bambini e delle loro famiglie, riducendo la diffusione di malattie. Inoltre contrastiamo l’abbandono scolastico e la pratica dei matrimoni precoci, purtroppo ancora molto comune tra le bambine.

“Mi impegno tanto perché da grande voglio fare l’ingegnere.”

Emanuel ha 7 anni e vive in Bolivia nella periferia di Cochabamba a 2.570 metri sopra il livello del mare. Abita con la sua mamma, il patrigno e il fratellino in una piccola casa costruita con mattoni di argilla e ricoperta da un tetto di lamiera, senza  acqua corrente né un sistema fognario. Emanuel frequenta la scuola regolarmente e, grazie al nostro programma di Educazione di Base, ha imparato a leggere bene e a scrivere piccoli temi. 

In Bolivia e in tutto il sud America, lavoriamo per offrire a tutti i bambini l’opportunità di crescere in salute, sviluppare le proprie capacità e studiare per costruirsi un futuro migliore.

“Voglio fare il dottore quando sarò grande.”

Pushpa ha 8 anni e vive in un villaggio rurale nel sud-est del Nepal.  Ha due sorelle più piccole e trascorre molto tempo con loro, i cugini, i nonni e gli zii che vivono nella stessa casa. Per mantenere la famiglia, il papà si è trasferito in Qatar dove lavora in un autolavaggio. A Pushpa piace andare a scuola e si impegna molto nello studio. Nel tempo libero gioca con le bambole, a nascondino con i suoi amici oppure legge. 

In Asia Save the Children fornisce materiale didattico alle scuole, antiparassitari e integratori alimentari per combattere la malnutrizione. Insegna inoltre ai piccoli le buone prassi da adottare per mantenersi in salute.

“Spero di avere voti sempre migliori a scuola.”

Gresilda ha 7 anni e vive nel nord-est dell’Albania insieme alla sua famiglia. La loro casa non ha acqua corrente e si riduce a una sola stanza con una credenza, il frigorifero, un divano e un tavolino con sopra un vecchio televisore. I suoi genitori non hanno un’occupazione stabile e, per mantenere la famiglia, il papà va spesso in Grecia in cerca di un lavoro. Gresilda frequenta la scuola volentieri e quando torna a casa le piace giocare con i suoi amici.

Nell’area del Mediterraneo garantiamo ai bambini l’accesso a un sistema educativo di qualità, affinché possano sviluppare al meglio le proprie potenzialità.

“Mi piace tanto leggere e disegnare.”

Per maggiori informazioni sul Child Guardian chiama il Servizio Sostenitori al numero 06.480.700.72, oppure scrivi un'email a sostenitori@savethechildren.org