SottoSopra è un Movimento di adolescenti provenienti da tutta Italia e impegnati sul territorio nazionale nel promuovere la “voce dei ragazzi”.

Nelle 15 città coinvolte i ragazzi e le ragazze si riuniscono per approfondire tematiche da loro stessi individuate e a loro vicine e realizzare azioni di sensibilizzazione e cittadinanza attiva per migliorare la loro città e partecipare attivamente al cambiamento della società in cui vivono.

La partecipazione attiva e la realizzazione delle azioni comprendono molte attività: campagne di informazione e sensibilizzazione sui temi di riferimento dei gruppi cittadini, azioni di riqualificazione di aree cittadine e monitoraggio civico, dialogo con le istituzioni, azioni di peer education.

Le tematiche su cui i ragazzi hanno lavorato fino oggi, realizzando azioni concrete di cambiamento sono:

  • Non discriminazione

    La non discriminazione è una tematica molto sentita dai nostri coetanei ed è un messaggio trasversale. I motivi discriminatori che percepiamo come più forti e che viviamo sono l’aspetto fisico, l’orientamento sessuale e la provenienza geografica. Abbattere le distanze, riconoscere le differenze e valorizzarle questi gli obiettivi delle azioni realizzate sino ad ora". #nonsimuoreperdiscriminazione

  • Bullismo

    Quando parliamo di bullismo ci riferiamo a gesti o azioni spiacevoli e cattive fatti da ragazzi e ragazze da soli o in gruppo contro un altro ragazzo o un’altra ragazza ritenuti più deboli. Ma è bullismo anche escludere di proposito dal gioco, dalle conversazioni e dalle attività scolastiche. Il problema più significativo rispetto al fenomeno del bullismo, sul quale si sono intraprese azioni di intervento per il cambiamento, è quello del dialogo con il mondo adulto: non percepito come alleato efficace cui chiedere supporto.” #murodiparolecontroilbullismo

  • Povertà

    “Declinata in educativa, affettiva e socio economica. La povertà riduce le opportunità, di socializzazione e formazione restringendo l’orizzonte di molti ragazzi, reprimendone il potenziale emotivo e intellettivo. Cosa accade in assenza di queste opportunità? In cosa i ragazzi trovano a volte erroneamente quello che credono lo spazio per loro? Dipendenze, abbandoni scolastici, disinvestimento nella famiglia, le criticità rilevate, le questioni sulle quali agire attivamente.”

  • Spazio pubblico

    “Per noi ragazzi di SottoSopra lo spazio pubblico è un luogo di ritrovo in cui trascorrere il tempo libero in compagnia degli amici: un parco, un’area pedonale, un centro d’aggregazione. Luogo adatto ad ogni fascia di età, sicuro e rispettato da chi lo frequenta. Sempre meno spazi di questo tipo sono a disposizione nelle città molti versano in condizioni inadeguate. Azioni per il rispetto dell’ambiente, valorizzazione del bello, promozione del bene comune, costruzione e riqualificazione di spazi a misura di ragazzi.”

Scopri Identity 2020

"C’è chi insegna guidando gli altri come cavalli, passo per passo…e c’è chi educa, senza nascondere l’assurdo ch’è nel mondo, aperto ad ogni sviluppo ma cercando d’essere franco all’altro come a sé, sognando gli altri come ora non sono…" (Danilo Dolci)


Identity 2020 è frutto di un lavoro collettivo sull’identità del Movimento realizzato tra novembre 2019 e luglio 2020 con l’equipe di referenti territoriali SottoSopra. A partire da una matrice divisa in 3 aree - ispirativa, temporale e di sviluppo, operativa e metodologica - il gruppo ha lavorato all’individuazione dei principi, delle pratiche e delle azioni che hanno caratterizzato in questi anni, e caratterizzano tutt’oggi, il Movimento giovani.

Identity 2020 la pubblicazione

Per scaricare la pubblicazione e ricevere la password scrivi a: sottosopra@savethechildren.org

A 5 anni dalla nascita di SottoSopra, questo è per noi adulti, e per i ragazzi stessi, tempo di bilanci e di ridefinizione degli obiettivi
Parlare del futuro del Movimento SottoSopra è un po’ come quando, in quella “linea d’ombra” che è l’adolescenza, ci si chiede cosa fare da grande: non c’è una risposta unica, un giorno le idee sono chiare, c’è un grande obiettivo da raggiungere, il giorno dopo le mille possibilità sembrano tutte percorribili o, al contrario, tutte una strada sbarrata.


Cosa sarà SottoSopra dipenderà da quello che decideranno i ragazzi che ne faranno parte, dai loro sogni, da come immaginano il mondo, ma una cosa è certa: starà a noi adulti garantire e tutelare, in tutti i modi, il loro diritto ad una partecipazione significativa, sempre e ovunque nel mondo, proprio come stabilito dall’art. 12 della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Identity 2020: il video