Salta al contenuto della pagina

Petizione Emergenza Fame

NON C’È CIBO, NON C’È ACQUA, NON C’È PIÙ TEMPO.

FIRMA PER CHIEDERE AL NUOVO GOVERNO DI AGIRE SUBITO!

QUESTA CRISI RIGUARDA TUTTI, E LE BAMBINE E I BAMBINI SONO I PIU' VULNERABILI. 

Firma adesso!

17.700 hanno firmato. Arriviamo a 20.000

Firmando ora dichiaro di essere maggiorenne

I campi contrassegnati da sono obbligatori

Gli ultimi firmatari

  • Camilla A.
  • Anna G.
  • Wanda A.
  • Clara G.
  • Sara C.
  • sabatino s.
  • Lorella D.
  • carla l.
  • Angela D.
  • Silvana C.
Petizione Emergenza Fame

Il tema della crisi alimentare mondiale è drammaticamente davanti ai nostri occhi. Ci guarda e ci interpella.

La combinazione letale di COVID-19, conflitti e cambiamenti climatici ha portato la fame e la malnutrizione a livelli mai raggiunti prima, sia in aree del mondo già lungamente provate come il Corno d’Africa che in maniera diffusa in quasi tutto il pianeta.

Anche qui in Italia iniziamo ad avvertirne gli effetti. L’impatto della crisi globale sulla produzione alimentare infatti porta all’aumento dei prezzi e alla scarsità di cibo, fenomeni che ovunque generano effetti devastanti in particolare sulle famiglie più povere.

La situazione è in continuo peggioramento e sono proprio le bambine e i bambini a pagare il prezzo più alto. Se non agiamo subito, molte, troppe vite andranno perse e non possiamo accettarlo.

L’unico modo per arginare questa drammatica situazione è intervenire in maniera strutturale e immediata.

Firma per chiedere al Governo di adottare subito misure concrete. Non c'è più tempo da perdere.

Cosa chiediamo in concreto con la tua firma

Chiediamo al Governo italiano e alle Istituzioni internazionali che vengano stanziate immediatamente le risorse necessarie per salvare le vite di coloro che sono già severamente colpiti dalla crisi alimentare. Chiediamo ulteriori investimenti per prevenire le emergenze e rafforzare le comunità locali così da renderle meno vulnerabili alle crisi future.

Allo stesso tempo chiediamo che vengano affrontate le cause strutturali di questa emergenza alimentare aumentando significativamente le risorse per la cooperazione internazionale per supportare i Paesi partner dell’Italia e promuovendo uno sviluppo sostenibile per il Pianeta e il benessere delle persone, anche attraverso adeguati investimenti per la lotta al cambiamento climatico, sia in Italia che nei Paesi in via di Sviluppo.

Chiediamo quindi al Governo Italiano:

1. FONDI ADDIZIONALI E FLESSIBILI

Erogare al più presto fondi addizionali e flessibili per sostenere servizi di risposta alle emergenze nelle comunità più a rischio. I bambini e le loro famiglie necessitano di cibo, assistenza sanitaria, acqua pulita, igiene, protezione sociale e supporto economico per prevenire malnutrizione, malattie, fame e morte. Dobbiamo aiutarli, salvarli, subito!

2. RISORSE PER LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Aumentare in modo progressivo le risorse per il sostegno dei Paesi partner della cooperazione internazionale, così da raggiungere l'obiettivo dello 0.7% del PIL entro il 2030, con un obiettivo intermedio dello 0.5% entro il 2027. Si consideri che l’Italia nel 2021 si attesta, in modo provvisorio, allo 0,28% una cifra che rimane ben lontana dall’impegno internazionale e si pone al di sotto anche della media dei paesi donatori.

3. INVESTIMENTI SIGNIFICATIVI PER LA LOTTA AL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Supportare con investimenti significativi la lotta al cambiamento climatico anche nei Paesi in via di sviluppo, destinando almeno il 50% di tali risorse a misure di adattamento, per prevenire o ridurre al minimo i futuri danni causati dalla crisi climatica, oltre che mobilitare nuove e maggiori risorse per colmare e riparare i danni e le perdite subite nei Paesi più duramente colpiti, assicurandosi che le misure finanziate abbiano ricadute positive sui diritti dei minori, sproporzionatamente colpiti dalla crisi climatica.

Se non si interviene in maniera strutturale e concreta non riusciremo a risolvere il problema definitivamente. Firma la petizione.