2019: sfide e traguardi in Italia

primo piano bambina mora e sorridente con maglietta rosa


Le sfide nel nostro Paese sono davvero tante: in Italia infatti sono oltre 1.200.000 i bambini che vivono in povertà assoluta. Una povertà, quella economica, fattore determinante la povertà educativa, ovvero l’impossibilità per i minori di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. 


Che cosa abbiamo fatto noi? Da anni lavoriamo per contrastare entrambi i fenomeni della povertà. Nel 2019 abbiamo così aperto il nostro 25° Punto Luce: uno dei tanti Spazi gratuiti nelle periferie delle principali città italiane dove i bambini posso apprendere e giocare in un luogo sicuro. Tutto questo nell’ambito della campagna Illuminiamo il futuro, una campagna ricca di eventi e supportata da moltissimi. 


Per supportare l’educazione dei bambini nel nostro Paese e contrastare la dispersione scolastica abbiamo inaugurato quest’anno ad Aprilia un altro centro Fuoriclasse un progetto che coinvolge attivamente gli studenti, i docenti e le famiglie grazie a numerose attività che si svolgono sia a scuola che in contesti extrascolastici e che hanno l’obiettivo di sostenere l’apprendimento, stimolare la motivazione e il protagonismo di bambini e ragazzi.

Dallo scorso anno il progetto è stato esteso a una vera e propria rete, quella di Fuoriclasse in Movimento, a cui partecipano 170 scuole in tutta Italia.


Un'altra sfida che ci troviamo di fronte è quella della tutela dei primi mille giorni di un bambino. Sono infatti il momento fondamentale che determina il futuro di ogni nuovo nato. Per aiutare i genitori in questo primo momento della vita dei loro figli abbiamo aperto in totale 9 Spazi Mamme e 11 Fiocchi in Ospedale e quest’anno abbiamo inaugurato ad Ancona un nuovo progetto Fiocchi in ospedale.


Un altro fenomeno mina il futuro dei bambini così come quello dei genitori: la violenza assistita. La violenza assistita ha delle ripercussioni psico-fisiche sui bambini, per questa ragione abbiamo lanciato una campagna per diffondere informazioni utili per prevenire e contrastare questo triste fenomeno. Nell’ambito di essa abbiamo inoltre lanciato una petizione per chiedere nel concreto al Governo misure per tutelare i bambini e i genitori che subiscono o assistono a violenze. 


I giovani sono sempre al centro delle nostre iniziative e in questo 2019 sono stati proprio loro gli artefici e gli ideatori di una campagna coraggiosa contro gli stereotipi: la campagna Up-prezzami del nostro Movimento Giovani Sottosopra. Più di 2 studenti su 3 ha vissuto una situazione di derisione o emarginazione da parte dei loro compagni, quasi 9 su 10 sono stati testimoni diretti di comportamenti discriminatori. Alla campagna hanno partecipato oltre 400 ragazze e ragazzi, tuttavia non finisce qui perché la lotta alle discriminazioni e agli stereotipi è qualcosa da portare avanti ogni giorno: guarda il video Up-prezzami anche tu e partecipa nel tuo piccolo ogni giorno.


Il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile è fondamentale per portare avanti la nostra missione: salvare i bambini. Nell’ambito della sostenibilità quest’anno abbiamo deciso di scendere al fianco dei ragazzi nel Global Strike for Future, sciopero globale sul clima del movimento Fridays for Future, contro i cambiamenti climatici. A causa delle catastrofi ambientali sono 40 milioni di bambini che hanno dovuto lasciare la scuola e sempre di più soffrono le conseguenze dei cambiamenti climatici.  


Queste sono solo alcune delle novità che hanno coinvolto i bambini e le loro famiglie nel nostro Paese nel 2019. Se gradisci approfondire i nostri progetti in Italia puoi visitare il nostro sito oppure leggere tutti gli articoli che parlano di questi temi.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche