Afghanistan, ricominciamo da Kandahar

Due bambini di spalle portano una tanica ognuno con un braccio mentre cammninano.

Abbiamo ripreso oggi i nostri programmi a Kandahar, in Afghanistan. Ricominciano quindi i servizi nutrizionali e di immunizzazione, veri e propri salvavita per i bambini afghani.

Dopo la sospensione delle attività a seguito dell'escalation di violenza nel Paese per consentire una serie di attenti controlli, il nostro staff – sia femminile, sia maschile – è potuto tornare a lavorare in sicurezza.

Il nostro intervento a Kandahar

La nostra squadra sanitaria mobile a Kandahar fornisce servizi sanitari e nutrizionali essenziali per i bambini e le loro famiglie nelle aree rurali, compreso il trattamento per la malnutrizione e i servizi di immunizzazione vitali per proteggere i bambini da infezioni e malattie.

Dall'inizio dell'anno, abbiamo raggiunto con i nostri servizi salvavita più di 146.000 persone a Kandahar, tra cui più di 35.600 bambini.

Con milioni di afghani sull'orlo della fame, interventi come i nostri possono fare la differenza tra la vita o la morte per molti bambini e siamo molto felici di essere tornati al lavoro in quest’area, con la speranza di riprendere al più presto in tutto il Paese.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche