Coronavirus e learning loss: che cos'è e come evitarlo

bambina bianca in primo piano con le mani tra lo spruzzo di una fontana

La perdita d’apprendimento, chiamata anche “Effetto estivo”, è un termine che deriva dal sostantivo inglese “Learning Loss” o “Summer Learning Loss”. Di che cosa si tratta e come prevenirlo? Che relazione c’è tra il learning loss e la perdita di apprendimento?


Che cos’è il learning loss


Il learning loss è un fenomeno naturale che si verifica nei periodi di lunghe vacanze e/o di pausa dallo studio e dalla scuola. Durante le vacanze estive, che in Italia durano circa tre mesi, si riscontra infatti una perdita di apprendimento rispetto alle conoscenze acquisite durante l’anno scolastico appena passato.


Una ricerca condotta all’Università di Roma La Sapienza dimostra infatti come nei mesi estivi i bambini e i ragazzi perdono parte delle abilità, conoscenze e studi fatti durante l’anno. Tuttavia all’interno degli stessi campioni si notano delle differenze dovute ad una diversa possibilità economica delle famiglie nell’investire su attività educativo-ricreative per l’estate dei loro figli. La chiave è proprio questa, una bambina o un bambino che ha la possibilità di sperimentare la socialità e apprendere nei contesti educativi non formali farà meno fatica a riprendere gli studi a settembre. 


La relazione tra emergenza Coronavirus e Learning Loss


In questa situazione di emergenza, data dalle misure di contenimento per il diffondersi del Coronavirus, alle varie difficoltà che abbiamo vissuto tutti si sono aggiunte quelle collegate alla didattica a distanza. Come abbiamo spesso scritto e constatato nei nostri progetti, non tutti i bambini hanno avuto a disposizione pc, tablet e reti per connettersi alle lezioni di didattica a distanza, rimanendo così indietro rispetto ai loro compagni. 


Non solo, con tutte le sue difficoltà infatti, la didattica a distanza, per come è stata affrontata – in corsa e senza una base stabile – ha creato alcuni buchi nell’apprendimento dei bambini e dei ragazzi che si ritroveranno in parte a dover ricominciare la scuola già in salita. Per un periodo infatti sono rimasti totalmente isolati dalla scuola e, anche una volta istituita la didattica a distanza, l’effettiva attuazione e la reale efficacia sono state molto variabili.


Come evitare quindi la perdita di apprendimento estiva?

Vicini alle vacanze estive, per evitare la perdita di apprendimento, per cercare di colmare quella riscontrata nei mesi di lockdown e nell'ambito di Arcipelago educativo, un nuovo progetto realizzato con Fondazione Agnelli e grazie al contributo della Fondazione Bolton Hope, abbiamo creato una piattaforma digitale dove trovare tantissime risorse e diversi giochi da fare con bambini e ragazzi di tutte le età.


È una piattaforma gratuita che si rivolge a genitori, insegnanti e ragazzi che possono usufruire di documenti, video ed esercizi per rimanere “connessi alla didattica” anche in questa estate appena cominciata.

Crediamo infatti che prevenire la perdita degli apprendimenti porterà molti bambini e ragazzi a non temere la ripartenza a settembre poiché rafforzati nelle loro conoscenze e competenze chiave.

Scopri le risorse

Arcipelago educativo è un nuovo progetto realizzato con Fondazione Agnelli e grazie al contributo della Fondazione Bolton Hope, per offrire opportunità educative e di gioco ai bambini che rischiano di restare indietro.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche