Guida per insegnanti: 3 attività didattiche sulla pace

secchi con vernice colorate per terra davanti a un muro verde

“La pace oltre la guerra” è il titolo della guida per insegnanti per svolgere attività didattiche con i propri studenti sul tema della pace e della guerra.

È una guida gratuita, nella quale sono contenute molte attività e approfondimenti per sensibilizzare i bambini e i ragazzi, dalle elementari alle scuole superiori, sui conflitti che affliggono alcuni Paesi del mondo.

Scarica la guida per insegnanti “La pace oltre la guerra”.

In questo momento nel mondo oltre 1 bambino su 5 vive in aree colpite da conflitti. Come in Siria, dove a causa della guerra milioni di bambini non hanno visto nient’altro che devastazione e sofferenza, in Yemen, dove l’accesso all’educazione, all’acqua e al cibo, viene negata ai bambini e alle loro famiglie da anni oppure in Ucraina dove da pochi giorni è iniziata una guerra che ha già causato vittime e milioni di persone sfollate.

Le attività didattiche

Abbiamo scelto di inserire qui alcuni dei percorsi didattici che troverete nella guida integrale per promuovere l’educazione alla pace.

PER LA SCUOLA PRIMARIA 

  • “Le parole della pace e della guerra”

La classe si dispone in cerchio e viene divisa in gruppi. Al centro del cerchio vengono posti tre cartelloni con le scritte “guerra”, “pace”, “conflitto”. A turno, i bambini di ciascun gruppo scrivono sul cartellone di riferimento più parole possibili che ritengono collegate a questi concetti. Al termine del brainstorming la classe legge le parole emerse, ponendo attenzione a quelle che si ripetono, quelle più interessanti, quelle in contrasto tra loro. Ogni gruppo prova a creare una definizione dei tre concetti: guerra, conflitto e pace. Per la definizione possono essere usate, oltre alle parole, anche immagini, disegni o quanto di più creativo venga in mente ai bambini.

PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 

  • “Role playing sui diritti”

Proponi, ad ogni studente, di disegnare la sagoma della propria mano su un foglio. In gruppo, a partire dalla lettura della CRC (Convenzione ONU sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza semplificata), ognuno dovrà scegliere cinque diritti tra quelli che sente più importanti e scriverli sulla sagoma. 
Ad ogni studente viene poi consegnato un biglietto con ruoli di persone, militari o civili, coinvolte all’interno di una situazione di conflitto. Chiedi di pensare a quali diritti, tra quelli che hanno scritto sulla propria mano, sono negati alla persona in cui si stanno immedesimando. 
Divisi in gruppi, i partecipanti dovranno ragionare su questi aspetti, come se li vivessero in prima persona: quali sono i diritti che mi sono stati negati? Quali aspetti della quotidianità sono sconvolti? In plenaria, si abbandona il “ruolo” e si condivide il lavoro.

PER LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO 

  • “Teatro forum”

Un gruppo di studenti viene invitato a rappresentare una breve scena che espone una situazione di oppressione presente nei Paesi in conflitto. Un facilitatore, invita gli spett-attori ad entrare in scena per sostituire, rappresentandolo, il protagonista o i suoi alleati, proponendo strategie e ipotesi di soluzione per migliorare la situazione di partenza. Colui che interverrà in scena lo farà sia fisicamente che teatralmente e sarà quindi spinto ad entrare in relazione con tutto il contesto costruito e non semplicemente ad esprimere ad alta voce la sua visione e la sua idea. Successivamente, si verifica la credibilità dell’azione proposta, sviluppando un dibattito partecipativo animato tra attori, facilitatore e spettatori. La richiesta è quella di trasformare in atto ciò che si desidera dire tentando di rispettare al massimo la volontà e la caratterizzazione del personaggio che si è sostituito. Gli altri attori in scena, allo stesso modo, devono mantenere le loro caratterizzazioni principali e interagire con il nuovo spett-attore.

Queste sono solo 3 delle tante attività che potrai trovare all’interno della guida per insegnanti. Le attività e gli approfondimenti sono strutturati in 3 percorsi tematici: storico, “La guerra in casa”, geografico, “Una finestra sul mondo” e artistico, “Immagina la pace”.

Nella guida troverai anche delle schede sui Paesi in guerra, un glossario delle parole più utilizzate, consigli di lettura per studenti e risorse on-line per insegnanti. 

Risorse e attività per educare alla pace

Se vuoi continuare ad approfondire l'argomento, su Arcipelago Educativo, abbiamo raccolto percorsi didattici, attività e risorse educative per affrontare a scuola e nei contesti educativi il tema della guerra e della pace.

Scopri le risorse

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche