Maltrattamenti in asilo: subito un sistema di tutela e prevenzione

Primo piano bambina mora testa inclinata

Destano forte preoccupazione le nuove indagini per i maltrattamenti subiti dai bambini in due asili di Cernobbio e di Varzi nell’Oltrepo Pavese, condotte dai Carabinieri e dalla Guardia di Finanza. 

È chiaro che non si può più parlare di casi isolati, esiste un grave problema da affrontare per garantire a tutti i bambini di crescere in ambienti educativi sicuri a partire dagli asili nido, strutture a cui le famiglie si rivolgono con fiducia per affidare i propri figli nei primi anni di vita. Bisogna adottare urgentemente tutte le misure perché venga scongiurato il ripetersi di questi episodi.

Chiediamo alle istituzioni nazionali e locali di rendere obbligatorio, in ogni asilo, la definizione di un sistema di tutela e prevenzione che possa ridurre al minimo i rischi di questo tipo, che parta da un ‘patto per l’educazione positiva’ che riguardi tutti gli adulti a contatto con i minori. 

Proprio in questi giorni la Commissione Affari Costituzionali del Senato sta esaminando una proposta di legge per contrastare gli abusi negli asili e negli altri contesti educativi per l’infanzia, oltre che nelle strutture per anziani e disabili. Abbiamo chiesto ai parlamentari di inserire nella proposta di legge l’obbligatorietà di un Codice di condotta del personale, da consegnare alle famiglie, esporre nella struttura e condividere, nelle forme appropriate, con i bambini. 

Per approfondire leggi il comunicato stampa

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche