Protezione minori

Difendiamo i bambini
da ogni forma di sfruttamento e abuso

Milioni di bambini in tutto il mondo sono ancora oggi vittime di forme di sfruttamento e abuso, quali la tratta, l'abuso sessuale, il lavoro minorile, l'utilizzo come soldato, i maltrattamenti e le punizioni corporali. Lavoriamo per proteggere i bambini e gli adolescenti da ogni forma di sfruttamento offrendo opportunità educative e professionali, supporto psicofisico, protezione e sicurezza.

Campagne

  • bambina davanti a un muro seduta accovacciata con la testa fra le braccia

    Abbattiamo il muro del silenzio

    La violenza assistita è un fenomeno ancora sommerso, i cui effetti possono essere devastanti sullo sviluppo fisico, cognitivo e comportamentale dei bambini. Scopri cosa significa e unisciti a noi.
  • bambina ferita con benda

    Stop alla guerra sui bambini

    Diciamo basta alla guerra sui bambini. Bambini come quelli che conosciamo e amiamo, vengono bombardati, colpiti, affamati, violentati. Unisciti a noi nel chiedere che tutto questo si fermi ora.

Dal blog

Pubblicazioni

  • copertina del report proteggiamo i bambini con immagine di un operatrice save the children con mascherina che assiste una bimba in una strada

    Proteggiamo i bambini - whatever it takes

    L’impatto della pandemia sui bambini e sugli adolescenti in Italia e nel mondo. Principali vittime indirette del COVID-19, i bambini e le bambine ne hanno pagato e ne pagheranno le conseguenze più severe.
  • copertina del report dal titolo 'the global girlhood report 2020' con una foto di sfondo che ritrae una ragazza velata con vestito rosso

    The Global Girlhood report 2020

    Un nuovo rapporto con i dati sui rischi di un impatto devastante del Covid-19 sul futuro di milioni di bambine e ragazze in tutto il mondo.
  • copertina del report dal titolo 'fuoco incrociato' con bimbo siriano in copertina in mezzo alle macerie.

    Fuoco incrociato

    I bambini nei conflitti intrappolati dalla pandemia. Uno sguardo alla realtà della risposta alla pandemia di COVID-19 per i bambini bloccati in alcuni dei conflitti più sanguinosi oggi, come in Yemen, Siria, Afghanistan e Territori Palestinesi Occupati.