Nominata la nuova Garante dell’Infanzia

primo piano di una bambina bionda con capelli legati e occhi verdi

È arrivata oggi la notizia della nomina di Carla Garlatti come nuova Garante dell’Infanzia, una figura istituzionale a tutela di bambini e adolescenti.

L’infanzia e la minaccia del covid-19

Questa nomina è un segnale importante e assume un valore ancora più significativo, in un momento molto delicato in cui i bambini rischiano di essere i soggetti più colpiti dagli effetti della pandemia che stiamo vivendo. In Italia già prima della crisi dovuta al Covid-19, un milione e 200 mila bambini vivevano in povertà assoluta e questo numero cresce ogni giorno di più, il tasso di dispersione scolastica che dopo anni di lenta erosione sta nuovamente risalendo, le disparità territoriali nell’accesso ai servizi per la prima infanzia sono spesso baratri. Proprio in questo contesto la sua figura è più che mai essenziale.

A Carla Garlatti l’augurio di un buon lavoro da parte della nostra direttrice Generale, Daniela Fatarella: “Siamo pronti a collaborare da subito con la nuova Garante, Carla Garlatti, alla quale va il nostro augurio di buon lavoro, e dare un contributo fattivo affinché i diritti di tutti i bambini e adolescenti nel nostro Paese, specie quelli in condizioni di maggiore fragilità e con un’attenzione anche ai minori stranieri non accompagnati, siano tutelati e venga data loro la concreta possibilità di costruire il loro e il nostro futuro. Perché il nostro Paese deve ripartire dai bambini”.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche