A Ventimiglia un nuovo spazio per bambini in transito

Tavolo con bambini e operatori in uno spazio a misura di bambino

Nella città di Ventimiglia abbiamo allestito in collaborazione con Caritas Intemelia uno spazio dedicato a bambini in transito, una tensostruttura per le attività con le famiglie e i loro piccoli. È un luogo pensato per permettere di riappropriarsi di una dimensione di serenità, svago e gioco e in cui poter tornare a essere bambini, dopo viaggi lunghi, pericolosi e sfiancanti. Contestualmente viene data la possibilità ai genitori di svolgere colloqui con operatori e professionisti per individuare eventuali fragilità e bisogni e indirizzare, quindi, all’accesso ai servizi.

Le prime settimane di attività

Nelle prime settimane di apertura di questo Spazio a misura di bambino, allestito dal 10 marzo nel cortile interno della sede della Caritas, i minori che avevano da pochi mesi ai 17 anni sono stati coinvolti in giochi di ruolo e finzione, di movimento, disegni in forma libera. Gli adulti che li accompagnavano hanno beneficiato di colloqui specializzati e accesso ai servizi della Caritas. Le famiglie provenivano per lo più da Afghanistan, Nigeria, Algeria, Iraq, Somalia, Guinea, Sudan, Costa d’Avorio.

Ventimiglia continua ad essere una città di arrivo e transito di persone migranti, provenienti dalla rotta balcanica o dalla frontiera sud, che giungono al confine nel tentativo di attraversare la frontiera con la Francia per raggiungere gli altri Paesi europei, in numeri che variano sensibilmente nei mesi e negli anni senza mai arrivare a un arresto. I nostri team sul territorio, presenti in maniera costante dal 2018, solo nel 2020, sono entrati in contatto con circa 200 minori stranieri non accompagnati e supportato nella città di Ventimiglia, con interventi all’interno del Campo Roya (fino alla data della sua chiusura), 42 nuclei familiari con 81 minori accompagnati. 

Molte famiglie con bambini hanno riferito di respingimenti alla frontiera da parte delle autorità francesi, in alcuni casi più di una volta, avvenimenti confermati anche dai minori non accompagnati che hanno affermato di essere stati rimandati indietro nonostante avessero dichiarato la propria minore età e senza che il proprio diritto alla protezione venisse considerato.

Gli Spazi a misura di bambino

Gli Spazi a misura di bambino sono luoghi sicuri, dove i minori possono trovare protezione dal danno fisico e dal disagio psicosociale e contribuiscono a sostenere la naturale resilienza dei più piccoli nel far fronte a una situazione di emergenza. Allo stesso tempo le attività offrono la possibilità di sostenere i genitori fornendo loro informazioni o indicazioni da adottare per essere di supporto ai propri figli, favorendo la genitorialità positiva.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche