CivicoZero Torino

Il centro CivicoZero con sede a Torino è stato inaugurato dal 2015 e il Comune di Torino è partner dell’iniziativa. All’interno del centro vengono erogati servizi di base di prima di accoglienza, quali fruizione di lavatrici, docce, abiti puliti, in un’ottica della prevenzione dei rischi su strada, servizi di consulenza sanitaria, legale e attività di inclusione e integrazione sociale. Queste ultime prevedono, ad esempio, formazione linguistica, attività ludico creative laboratoriali, anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, attività di orientamento e accompagnamento al lavoro.

Nel 2017 si segnalano 350 i minori presi in carico dall’Ufficio Minori Stranieri del Comune di Torino. In realtà si stima che il numero dei minori e neo maggiorenni migranti presenti in città sia maggiore, ma risulta difficile stabilirlo perché molti, fuoriuscendo dal sistema di protezione o raggiungendo la maggiore età, diventano difficili da intercettare tanto da essere definiti “invisibili”. Ciò fa sì che molti minori e neo maggiorenni siano esposti a diverse situazioni di marginalità e devianza. I principali luoghi di aggregazione di tale gruppo di minori sono Parco del Valentino, Porta Nuova, Carmagnola, San Salvario, Piazza della Repubblica e Porta Palazzo. Presso le stesse interveniamo con in nostri operatori per intercettare i minori a rischio e indirizzarli al centro. 

CivicoZero ha inoltre l’obiettivo di facilitare l’accesso dei minori ai servizi istituzionali ed alle opportunità di protezione, supporto ed integrazione. In questo quadro, l’intervento in generale mira anche a rafforzare la capacità di soggetti pubblici e privati di conoscere la situazione dei minori coinvolti nel programma e di intervenire efficacemente in loro favore. A tal proposito vengono organizzati momenti d’incontro, quali ad esempio eventi culturali, volti a favorire occasioni di scambio con la cittadinanza.

Alcuni risultati raggiunti nel 2018:

Nel primo quadrimestre del 2018 hanno frequentato il centro 34 minori (di cui 22 maschi e 12 femmine). La maggioranza dei minori (32) ha un età compresa tra i 16 e i 17 anni; seguono i ragazzi che hanno più di 18 anni (21) e poi i minori tra i 12 e i 15 anni (2).  Nella maggior parte dei casi i nuovi accessi sono minori di nazionalità nigeriana, gambiana e marocchina. Tuttavia, frequentano il centro moltissimi ragazzi egiziani che hanno fatto il primo accesso durante il 2017.

Il personale del centro comprende un coordinatore, mediatori culturali, esperti legali, educatori ed insegnanti di lingua italiana L2.

CivicoZero a Torino è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14:00 alle ore 17.30, ad eccezione del mercoledì, aperto dalle 14.00 alle 17,30. 

*I dati relativi al progetto si riferiscono all'anno 2018.