Nel Corno d’Africa i conflitti, le improvvise inondazioni e la terrificante siccità che dura da due anni, ha portato a una crisi umanitaria senza precedenti.

In Kenya, Somalia ed Etiopia 23 milioni di persone soffrono la fame, un numero mai registrato prima. La metà sono bambini e lottano ogni giorno per sopravvivere.

I genitori pur di riuscire a sfamare i figli saltano i pasti e svendono i loro beni. Alcuno addirittura sono costretti a far sposare le loro figlie per poter pagare cibo e medicine.

È necessaria un'azione urgente per far uscire i bambini e le famiglie del Corno d’Africa da questa condizione disperata. Tu puoi cambiare il loro presente per salvaguardare il loro futuro. Dona al Fondo Emergenze per i bambini.

Oltre 1,7 milioni di bambini sono gravemente malnutriti, il tempo sta scadendo e ogni minuto che passa senza intervenire può significare la vita o la morte per tantissimi di loro.

Dona ora

I dati sono drammatici, a causa delle conseguenze della malnutrizione si stima che ogni 48 secondi una persona in Etiopia, Kenya e Somalia perda la vita.

Somalia

  • 6 milioni di persone soffrono la fame, di questi oltre 81.000 vivono in condizioni al limite della carestia.
  • Nel 2022 sono 769.000 gli sfollati a causa della siccità, fuggono dalle loro case a causa dell’estrema carenza di cibo e per la perdita dei mezzi di sussistenza.
  • I prezzi dell'acqua nelle aree più colpite sono aumentati del 72%.
  • Meno del 20% delle bambine va a scuola.

ETIOPIA

  • Almeno 7,2 milioni di persone si svegliano affamate ogni giorno, nelle aree più colpite dalla siccità oltre 400.000 vivono al limite della malnutrizione.
  • 2,9 milioni di persone lottano quotidianamente per avere acqua pulita.
  • Più di 2.300 scuole hanno dovuto rallentare o interrompere la didattica a causa della siccità.

KENYA

  • 3,5 milioni tra bambini e famiglie sono senza cibo. Solo nell’ultimo anno il numero di bambine e bambini che necessitano cure per la malnutrizione acuta è salito a 760.000 casi.
  • Oltre un milione di bambini di età compresa tra 6 e 13 anni non vanno a scuola. Ciò è dovuto principalmente alla chiusura degli istituti durante la pandemia da COVID-19 e alla continua grave siccità.
  • Sono 88.305 gli animali morti a causa di fame, disidratazione e malattie endemiche correlate all’assenza di cibo e acqua.

Cosa stiamo facendo

Siamo sul campo per contrastare gli effetti di questa terribile emergenza:

  • curiamo i bambini malnutriti presso centri sanitari specializzati, dove forniamo cibo terapeutico e medicine;
  • distribuiamo aiuti umanitari essenziali come cibo sano, acqua pulita, medicine e mangimi per il bestiame. I nostri operatori sono sul campo fornendo supporto sanitario ed economico a bambini e famiglie;
  • supportiamo le cliniche sanitarie sul territorio e formiamo personale medico e infermieristico specializzato;
  • conduciamo visite mediche a domicilio, grazie a unità mediche di emergenza che raggiungono anche i villaggi più isolati, così da poter individuare i casi di malnutrizione e trasferire i più gravi nei centri terapeutici;
  • costruiamo Spazi a Misura di Bambino mobili dove forniamo ai più piccoli supporto psicologico e nei casi di allontanamento del minore ci attiviamo per rintracciare le famiglie;
  • diamo supporto alle scuole formando insegnati, distribuendo materiali scolastici, kit di igiene, costruendo latrine e pompe per l’acqua.

Continuiamo a lavorare senza sosta, ma milioni di bambini sono a rischio. Con il tuo aiuto possiamo salvare queste vite.

Dona ora

La situazione nell’Africa subsahariana è drammatica e molto complessa. Per le bambine e i bambini gli effetti di clima, conflitti e le conseguenze della pandemia da Covid-19 continuano ad essere devastanti.

Non possiamo smettere di far sentire il loro grido d'aiuto. Resta aggiornato su quello che sta accadendo in questi paesi, segui le ultime notizie dal campo.

Leggi le news