2 bambini vicino alle macerie del terremoto di Haiti in agosto 2021

Il 14 agosto 2021 un devastante terremoto di magnitudo 7.2 ha ucciso almeno 2.248 persone e ne ha lasciate ferite quasi 13.000. In tutto sono state colpite 800.000 persone, di cui 340.000 sono bambine e bambini. Tre giorni dopo, il passaggio della tempesta tropicale Grace, con forti raffiche di vento e temporali, ha reso le operazioni di soccorso più difficili e la permanenza all’aperto insostenibile. 

Ancora oggi c'è bisogno di tutto per oltre 650,000 persone, molti ancora dormono in rifugi temporanei, per i più piccoli il rischio di subire abusi o violenze cresce esponenzialmente.

Aiutaci a raggiungerli e proteggerli, dona ora. 

Per continuare a portare soccorso, abbiamo bisogno del tuo supporto. Donando al Fondo Emergenze per le bambine e i bambini ci aiuterai ad arrivare in tempo nelle situazioni di crisi, come adesso ad Haiti.

Dona ora

I nostri operatori hanno portato i primi soccorsi a poche ore dal disastro. Abbiamo provveduto all’assistenza di 250 famiglie e distribuito beni di prima necessità. Nell'ultimo anno abbiamo raggiunto oltre 33 mila persone con il nostro intervento, continuiamo ad assicurare cure mediche, pasti nutrienti, supporto psicologico e allestire spazi sicuri dove i più piccoli possano continuare a giocare e studiare.

La difficile situazione ad Haiti

Lavoriamo ad Haiti dal 1978 e temiamo l'impatto che il terremoto sta avendo su bambini e famiglie, tantissime delle quali già conoscevano l'estrema poverà, la fame e le violenze.

Nel Paese più di 1,1 milioni di persone sono ad un passo dalla fame, inclusi centinaia di migliaia di bambine e bambini.

Resta aggiornato sulla situazione delle bambine e bambini di Haiti.

Segui le ultime notizie dal campo.

Leggi le news