10 consigli per superare al meglio il caldo durante la gravidanza

Il nostro Paese continua ad essere colpito da un'intensa “ondata di calore” con condizioni meteorologiche estreme che possono essere molto pericolose per mamme e bambini.

I rischi di effetti sulla salute dipendono, oltre che dalla sua intensità, soprattutto dalla durata del periodo di caldo eccessivo e le donne che aspettano un bambino, possono essere particolarmente a rischio.

In gravidanza, il corpo della donna va incontro ad una serie di cambiamenti fisiologici: l’aumento del volume del sangue materno per un adeguato flusso sanguigno alla placenta, richiede una sufficiente idratazione. Il caldo può essere causa di disidratazione, con la perdita, attraverso la sudorazione, di liquidi e sali minerali, preziosi per l’equilibrio materno-fetale.

Per questa ragione condividiamo alcuni consigli utili pubblicati sul sito del Ministero della Salute, per le donne in gravidanza.

Durante le ondate di calore

  • Migliora il microclima della tua abitazione oscurando le finestre dove batte il sole con tende, persiane, veneziane o altri accorgimenti.
  • Chiudi le finestre durante il giorno (specialmente quando batte il sole), aprendole durante le ore più fresche della giornata. Trascorri le ore più calde nella stanza più fresca della casa.
  • Se possiedi un condizionatore, regola la temperatura tra i 24 e i 26 gradi.
  • Se sei accaldata, fai bagni e docce con acqua tiepida, bagna viso e braccia con acqua fresca.
  • Indossa indumenti leggeri.

Se vai al mare Puoi prendere il sole ma con alcune precauzioni 

  • È consigliabile esporsi solo nelle ore meno calde del giorno (la mattina presto o il tardo pomeriggio), utilizza sempre creme protettive per evitare scottature e la comparsa di macchie scure sulla pelle (più frequenti in gravidanza a causa delle modificazioni ormonali).
  • Fai passeggiate a piedi nudi sul bagnasciuga per favorire la circolazione sanguigna.

Se il tuo bambino nasce in estate

  • Ricordati che i lattanti e i bambini piccoli si adattano meno facilmente dell’adulto alle elevate temperature, se il tuo bambino nasce in estate proteggilo da caldo e dal sole.
  • I danni causati dai raggi solari sono particolarmente pericolosi per i lattanti e i bambini piccoli. È bene sapere che, anche sotto l’ombrellone, non si è protetti dal caldo, né dai raggi solari.
  • Durante un’ondata di calore, è consigliabile controllare regolarmente la temperatura corporea del tuo bambino e, se necessario, rinfrescare delicatamente il suo corpo con una doccia tiepida o con panni umidi.