Afghanistan a un passo dalla carestia

Due bambini afghani camminano in salita all interno del loro villaggio

L'Afghanistan sta affrontando la peggiore crisi alimentare di sempre. Nel Paese più di 5 milioni di bambini sono a un passo dalla carestia e milioni di giovani vite sono a rischio.

L’inverno è alle porte e 22,8 milioni di persone, tra cui 14 milioni di bambini, saranno vittime di livelli emergenziali di insicurezza alimentare. Ieri a Kabul otto fratelli orfani, 4 maschi e 4 femmine, sono morti di fame. Avevano tra i 18 mesi e gli 8 anni. 

Siamo al fianco di questi bambini e di tutti quelli che si trovano in contesti di emergenza, ma possiamo continuare ad aiutarli solo con il tuo sostegno. DONA ORA per il nostro Fondo Emergenze, grazie.

crisi alimentare in afghanistan

Secondo i dati delle Nazioni Unite i bambini afghani soffrono la fame ogni giorno di più e le persone che raggiungeranno livelli di fame di crisi o di emergenza aumenteranno del 35% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’impatto combinato di siccità, conflitti e collasso economico ha portato molte famiglie a una situazione critica che le costringe a ricorrere a misture drastiche pur di sopravvivere, vendendo quel poco che è rimasto loro per comprare cibo, mandando i figli a lavorare o dovendosi accontentare di solo pane. Dopo l’aumento dei prezzi, il costo di prodotti alimentari come olio, grano e riso sono aumentati del 55% lo scorso anno, rimanendo fuori dalla portata di molte famiglie che vivono con quasi niente dopo essere state sfollate dalle loro abitazioni o aver perso il lavoro. 

Cosa stiamo facendo

Le nostre squadre sanitarie in Afghanistan stanno fornendo servizi sanitari e nutrizionali salvavita per bambini e madri incinte e in allattamento che soffrono di malnutrizione acuta e grave. Stiamo inoltre offrendo consulenze sulle buone pratiche alimentari per proteggere, promuovere e supportare l’allattamento al seno e l’alimentazione complementare per fornire ai bambini cibi diversificati e nutrienti. A settembre i team hanno fornito servizi sanitari e nutrizionali a un totale di 3.527 persone, di cui 978 bambini.

Per i minori afghani non c'è fine al dolore. Ogni giorno vediamo bambini piccoli nelle nostre cliniche con gravi livelli di malnutrizione perché non mangiano altro se non briciole di pane. E l'arrivo dell'inverno non potrà che peggiorare le cose.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche