Al confine Messico-Usa condizioni inaccettabili per i bambini migranti

Donna mora di spalle tiene in braccio bambino piccolo

La foto scioccante di Oscar Alberto e di sua figlia Valeria, che hanno perso la vita cercando di raggiungere gli Stati Uniti, ci ricorda tragicamente tutti i viaggi pericolosi intrapresi dalle famiglie che cercano asilo per fuggire dalla violenza o da una povertà estrema che non lascia scampo nei loro paesi d’origine. Il loro viaggio è già molto difficile, ma i pericoli continuano a minacciarli anche quando questi uomini, donne e bambini riescono ad arrivare al confine.

“Le condizioni disumane di cui abbiamo avuto notizia sulle condizioni dei bambini nei centri di detenzione sono raccapriccianti e inaccettabili - ha dichiarato Carolyn Miles, CEO della nostra Organizzazione negli Stati Uniti - i bambini tenuti in queste strutture sono sfiniti, sporchi e affamati, e quello che stanno vivendo rimarrà come esperienza traumatizzante per anni. Questa è una violazione dei diritti dei bambini e una questione di decenza umana.” 

Sollecitiamo il Congresso a investire di più per migliorare radicalmente le condizioni nei centri di detenzione e chiediamo all’Amministrazione di porre la protezione e la cura dei bambini come massima priorità. Si tratta di giovani vite, non di politica, non si scelga di proteggere i confini invece dei bambini.  

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche