Per le strade di Kabul migliaia di bambini sfuggiti alle violenze

Scena di un mercato in Afghanistan con molte persone inquadrate dall'alto

A seguito dell’ondata di violenza che si sta consumando in Afghanistan, migliaia di bambini - 72 mila secondo le stime - hanno raggiunto la capitale Kabul, dove molti di loro vivono in condizioni estremamente precarie.

La maggior parte di loro dorme in strada, in tende di tela cerata, e soffrono la fame perché non hanno più nulla. Il loro numero è in continuo aumento.

Afghanistan, bambini e famiglie allo stremo

I bambini e le famiglie sono allo stremo, costretti a ricorrere a misure disperate pur di sopravvivere, come la vendita dei propri beni. Abbiamo fatto un sondaggio su 630 famiglie appena arrivate a Kabul e più della metà (324) ha detto di avere poco o nessun accesso al cibo o ad altre forme di sostegno. Tutte le famiglie hanno detto di aver accumulato debiti per mettersi in salvo. 

Il disastro umanitario che si sta consumando in Afghanistan è sotto gli occhi del mondo. C’è bisogno di tende, cibo, acqua pulita, servizi igienici. L'unica vera soluzione è la fine dei combattimenti e il raggiungimento di un accordo tra le parti in guerra. Ma fino a quel momento, dobbiamo sostenere i bambini e le loro famiglie che sono stati coinvolti in questo terribile conflitto.

Stiamo supportando le famiglie appena arrivate fornendo coperte e altri beni di prima necessità e, in seguito a quanto emerso da questo primo sondaggio, aumenteremo il nostro intervento di risposta all’emergenza. 

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Per sostenere i bambini più vulnerabili, dona ora al nostro Fondo Emergenze per i Bambini.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche