RDS per il futuro dei bambini con una canzone solidale

Un uomo vestito da Babbo Natale è seduto sul coperchio di un pacco regalo che gli fa da slitta

È uscito un nuovo brano natalizio di RDS per salvare il futuro di tanti bambini. Dopo il successo di “Natale Reggaeton” e “Portami a Bailar”, RDS 100% Grandi Successi replica il progetto musicale e benefico, legato ad una raccolta fondi nazionale e lancia il nuovo tormentone natalizio “Il regalo che vuoi”, prodotto e interpretato da Marco Bazzoni - in arte Baz - con la RDS Christmas Band.  

BAZ, divenuto celebre per i suoi personaggi di "BAZ il lettore multimediale" ed il cantante autoriferito "Gianni Cyano", oggi conduce "Tutti pazzi per RDS" insieme a Rossella Brescia e Ciccio Valenti.

“Il regalo che vuoi”, una canzone solidale per i bambini

In questo periodo storico particolare, musica, ironia e spensieratezza sono più che mai necessari, ma lo è anche l’impegno sociale. “Il regalo che vuoi” è un progetto che si pone infatti due obiettivi: regalare un sorriso e dare un aiuto concreto a tanti bambini in difficoltà nel nostro Paese. L'intero ricavato dalla vendita del brano andrà a supporto della nostra campagna natalizia dei “Regali Solidali” e si trasformerà in un regalo per il futuro di tanti bambini in difficoltà che si integra al più ampio progetto “Riscriviamo il Futuro”.  

Come contribuire

Contribuire al progetto con RDS 100% Grandi Successi è semplice: basterà scaricare il brano a partire da 99 centesimi sui maggiori store musicali presenti on-line - come iTunes e Amazon Music - ed il ricavato sarà interamente devoluto alla nostra Organizzazione per attività strutturali di supporto ai bambini e alle famiglie italiane in difficoltà. 

Qui maggiori informazioni su dove scaricare ed ascoltare il brano.
 

Il nuovo brano di Baz e dell’RDS CHRISTMAS BAND “Il regalo che vuoi” – disponibile anche in streaming su piattaforme come YouTube e Spotify - è una canzone ironica che parla di quei regali, di dubbio gusto o di poca utilità, che spesso si ricevono a Natale e che tutti abbiamo fatto o ricevuto almeno una volta nella vita. Partendo da questo spunto, trattato in stile sempre goliardico, l’obiettivo diventa quello di sensibilizzare gli ascoltatori e di incentivarli a dare - per questo Natale particolare - più valore a tutti i piccoli gesti che possono fare la differenza, tra cui anche scegliere un regalo solidale per tanti bambini in difficoltà. 

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche