Terremoto in Albania, serve risposta immediata per i bambini

Macerie di una costruzione

Nei giorni scorsi un terremoto devastante ha colpito alcune zone dell’Albania. Oltre 600 persone sono rimaste ferite, si contano alcuni morti tra cui almeno due bambini e circa 157 edifici sono crollati in seguito alle scosse.

Un paese sotto shock

Le famiglie colpite e l’intero paese sono sotto shock e i bambini sono i più vulnerabili. All’improvviso vedono la propria casa distrutta, probabilmente hanno perso la loro famiglia e i loro amici e nel caos generale potrebbero avere difficoltà nel capire cosa sta succedendo. “Questi eventi possono essere traumatizzanti per loro - ha dichiarato Anila Meco, nostra direttrice nazionale in Albania - per questo chiediamo al Governo di prestare una maggiore attenzione alla loro sicurezza”.

I minori sono più vulnerabili

I minori devono essere tenuti al sicuro in rifugi adatti a loro e hanno bisogno di luoghi dove possono giocare e superare il trauma subito. I beni che servono con più urgenza ora sono tende, letti e coperte per i bambini colpiti e per le loro famiglie. Le loro case e i loro appartamenti sono crollati o sono stati danneggiati, quindi hanno bisogno di un posto adeguato dove poter stare, soprattutto in previsione dell’arrivo dell’inverno, e di attrezzature per cucinare.

Siamo in contatto con le autorità locali per valutare le esigenze dei bambini e siamo pronti ad intervenire.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche