Stop alla guerra sui bambini

bambina ferita con benda

Il 9 luglio ricorre il 30° anniversario dell'approvazione della legge italiana 185/90 che proibisce l’esportazione di materiali di armamento verso paesi che violano i diritti umani. È più che mai urgente che il Governo Italiano confermi l’embargo sull’esportazione di bombe d’aereo e missili verso Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti fino alla completa cessazione delle ostilità in Yemen, estendendo l’embargo a tutte le tipologie di armi e a tutti i paesi membri della Coalizione.

Abbiamo registrato degli importanti passi positivi verso l’effettiva applicazione della legge, grazie alla recente decisione del Governo di sospendere per 18 mesi l’esportazione di bombe da aereo e missili diretti verso l’Arabia Saudita. Siamo naturalmente felici di questo importante risultato ma non basta, chiediamo infatti che l’Italia prolunghi l’embargo. 

Nello specifico chiediamo che il Governo Italiano supporti maggiormente l’appello delle Nazioni Unite e confermi l’embargo sull’esportazione di bombe d’aereo e missili verso Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti fino alla completa cessazione delle ostilità in corso in Yemen, estendendo tale embargo a tutte le tipologie di armi e a tutti i paesi membri della Coalizione.

Nell’anno del nostro centenario abbiamo così lanciato la petizione per chiedere lo stop dell’esportazione di tutte le armi italiane in Yemen. 

Da quel giorno abbiamo raccolto oltre 200.000 firme per tenere alta l’attenzione sul conflitto che dilania lo Yemen da oltre 4 anni.

Firma la petizione

Unisciti a noi nel chiedere che ai bambini che vivono in zone di guerra siano garantiti cibo, acqua, cure e protezione.

415 milioni di bambini vivono in zone di guerra.

Vengono uccisi, mutilati, rapiti, abusati e costretti a diventare soldati. Sono colpiti nei luoghi in cui dovrebbero essere al sicuro come scuole e ospedali.

Tutto questo è inaccettabile la guerra distrugge i sogni dei bambini e il loro futuro è ora di fermare la guerra sui bambini.

Scopri di più sulla campagna

“Stop alla guerra sui bambini” è la campagna globale per dire basta alle sofferenze che milioni di bambini sono costretti a subire nei paesi in guerra.

  • bambina con gli occhi grandi e scuri guarda in camera

    Il rapporto

    Questo terzo rapporto dal titolo “Stop the War on Children” mostra un aumento preoccupante delle violazioni gravi perpetrate sui bambini e le bambine che vivono in aree di conflitto.

  • Operatrice Save the Children aiuta una bambina fuori da una tenda

    I Progetti

    Il nostro staff è in prima linea per curare i bambini feriti, dando loro supporto emotivo e battendosi per i loro diritti. Qui alcuni dei progetti supportati.