Doti: Diritti e Opportunità per Tutte e tutti

DOTi: Diritti e Opportunità per Tutte e tutti è un progetto di Save the Children sostenuto dall’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai grazie ai fondi dell’8x1000.

Con il progetto si intende garantire la presa in carico di 628 bambini e ragazzi in condizioni di vulnerabilità e a rischio di esclusione sociale che saranno beneficiari di doti educative, favorendo così lo sviluppo delle loro competenze e dei loro talenti. 11 i territori coinvolti, in 9 regioni italiane: Brindisi, Catania, L’Aquila, area della Locride, Milano, Palermo, Potenza, Prato, Roma, Udine.

L’intervento ha una durata di 12 mesi e persegue, grazie all’erogazione delle doti educative, due obiettivi specifici:

  • Sostenere il percorso educativo delle bambine, dei bambini e degli adolescenti che vivono in contesti deprivati e privi di opportunità, che si trovano in una condizione di vulnerabilità, in maniera da favorire lo sviluppo delle competenze, delle life skills e il fiorire dei loro talenti
  • Promuovere da parte degli enti pubblici coinvolti nel progetto l’adozione di un modello di presa in carico integrata volta all’erogazione di doti educative di comunità

Le doti educative, ideate e sviluppate all’interno del programma Illuminiamo il futuro, continuano a rappresentare insieme ai Punti Luce uno degli assi di intervento per il contrasto alla povertà educativa minorile. Esse consistono in un intervento personalizzato di sostegno rivolto a bambine, bambini e adolescenti che vivono in situazioni di grave svantaggio socio-economico. In concreto, la dote educativa si sostanzia nella fornitura di beni e/o servizi a favore di bambi ne, bambini, ragazze e ragazzi che si trovano in condizioni certificate di fragilità e vulnerabilità socio-economica, attestate dai servizi sociali e dalla scuola. La peculiarità dell’intervento è data dalla capacità di intercettare il bisogno specifico e rispondere allo stesso in maniera puntuale, generando un meccanismo virtuoso capace di rafforzare la resilienza del beneficiario.

Le doti educative vengono strutturate attraverso:

  • una presa in carico integrata
  • la formulazione del Piano Educativo Individuale (PEI) comprensivo di obiettivi e risultati attesi
  • la definizione del Patto educativo, strumento con un forte valore simbolico per condividere impegni e responsabilità
  • l’individuazione del fornitore erogatore del bene e/o servizio

Progetto finanziato con i  progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai