Fiocchi in Ospedale

Fiocchi in Ospedale è un progetto presente in 8 grandi ospedali italiani e attraverso un presidio all’interno delle strutture prevede un intervento di sostegno ai neogenitori per migliorare il benessere del nucleo familiare, attraverso una collaborazione con l’ospedale e il territorio e un’azione di sostegno alle mamme e alle famiglie.

Il progetto interviene anche per prevenire casi di maltrattamento e abuso, per segnalare e affrontare situazioni di disagio sociale e socio-economico, e per contribuire a migliorare le competenze e le reti di sostegno dei genitori e ridurre condizioni di isolamento e incertezza nelle quali si possono trovare.

Le attività previste includono:

  • l’attivazione di uno sportello/postazione all’interno dei reparti materno-infantili; il rafforzamento delle collaborazioni tra i reparti di ostetricia, ginecologia e neonatologia e tra le unità materno-infantili e i servizi territoriali;
  • la presa in carico e cura della mamma e del bambino quando necessario;
  • la realizzazione di una dimissione protetta nei casi particolarmente critici (mamme sole, giovani, straniere, donne in condizioni di povertà, emergenza abitativa, tossicodipendenze, sfruttamento e abuso);
  • un sostegno materiale (pannolini, accessori e prodotti per la cura del neonato) con l’obiettivo, concordato con la famiglia, di migliorare le condizioni di benessere del bambino e tutelare i suoi diritti primari.

Fiocchi in Ospedale, per ogni realtà ospedaliera, si integra con altri progetti già presenti a livello locale e prevede la collaborazione dei servizi sociali dell’amministrazione comunale e/o municipale, dei servizi socio-sanitari e delle realtà associative con un’esperienza pluriennale nel sostegno alle madri in situazioni di disagio.

Dopo quasi quattro anni di lavoro, nel 2016 è nata la proposta della Rete Fiocchi in Ospedale.

Il progetto si fonda sul riconoscimento e il collegamento di realtà già attive (associazioni, istituzioni, organizzazioni, enti di tipo, culturale, scientifico, socio-assistenziale) che, come Fiocchi in Ospedale, abbiano come ingrediente comune l’impegno con progetti concreti per un intervento precoce finalizzato al benessere dei bambini e delle bambine, fin dal momento della gravidanza.

La Rete Fiocchi in Ospedale si riconosce in cinque priorità, i cosiddetti Mai più senza**:

  • favorire l’intervento precoce sul benessere del bambino, della mamma/coppia e degli adulti di riferimento;
  • promuovere l’offerta attiva di servizi e opportunità, attraverso nuovi progetti o rafforzando e valorizzando servizi e processi già esistenti o previsti;
  • ridurre l’isolamento dei genitori, accompagnandoli e sostenendoli nel percorso nuovo e complesso della condivisione della cura del bambino e dell’organizzazione della vita familiare;
  • tutelare il diritto dei bambini a uno sviluppo psicofisico ed emotivo sano e positivo, in particolare attraverso la prevenzione di ogni tipo di abuso e maltrattamento;
  • favorire l’acquisizione e l’utilizzo consapevole, da parte dei decisori politici, di informazioni prodotte dalla comunità scientifica a ogni livello, comprese linee guida, dati statistici, documentazione scientifica, esperienze di successo.

Dove

  • Fiocchi in Ospedale Niguarda, Piazza dell'Ospedale Maggiore 3 - 20162 Milano
  • Fiocchi in Ospedale Sacco, Via Giovanni Battista Grassi, 74, 20157 Milano
  • Fiocchi in Ospedale Maria Vittoria, Via L. Cibrario 72 - 10144 Torino

  • Fiocchi in Ospedale San Giovanni, Via dell'Amba Aradam 9 - 00184 Roma
  • Fiocchi in Ospedale San Camillo, Via Portuense 332 - 00149 Roma
  • Fiocchi in Ospedale Madre Giuseppina Vannini, Via di Acqua Bullicante 4, 00177 Roma
  • Fiocchi in Ospedale Cardarelli, Via A. Cardarelli 9 - 80131 Napoli
  • Fiocchi in Ospedale Policlinico, Piazza Giulio Cesare 11 - 70124 Bari.

*I dati relativi al progetto si riferiscono all'anno 2016.

** La rispondenza a queste cinque priorità non costituisce di per sé l’unico elemento per poter partecipare alla Rete Fiocchi in Ospedale in qualità di “associato”. Una Commissione verificherà la coerenza del progetto del proponente con la Rete Fiocchi in Ospedale e, più in generale con il progetto Fiocchi in Ospedale. La stessa si riserverà di accettare eventuali candidature sulla base di presupposti di coerenza con le linee strategiche dell’organizzazione e dopo aver esaminato specifici criteri di sostenibilità e replicabilità su scala nazionale del modello proposto dall’aspirante ente aderente.