Volontari per l'Educazione

ragazza di fronte a un pc mentre videochiama un altra ragazza

Il progetto “Volontari per l’Educazione” ha come obiettivo il recupero degli apprendimenti e della motivazione allo studio di bambini, bambine e adolescenti, dai 9 ai 17 anni, colpiti dalla crisi educativa prodotta dalla pandemia Covid-19. Il progetto prevede di affiancare stabilmente un volontario, adeguatamente formato, ad un singolo bambino/adolescente o a un piccolo gruppo di bambini/adolescenti per l’accompagnamento allo studio on line. 

Il sostegno ha una durata di 36 o 24 ore (circa 3 mesi se la cadenza è bisettimanale, circa 6 mesi se il se la cadenza è settimanale), prorogabile qualora ce ne fosse comprovata necessità. Ogni sostegno avrà un focus tematico specifico, a seconda dei bisogni del minore coinvolto e a partire dalle indicazioni della scuola: materie umanistiche, materie scientifiche, italiano L2, lingue straniere, preparazione alla licenza media, sostegno ai compiti durante l’estate.

Gli obiettivi del sostegno possono essere diversi: rafforzare le competenze di base e la motivazione ad apprendere, perfezionare un metodo di studio, recuperare le lacune in specifiche aree. Una volta formalizzata l’adesione al progetto, una equipe centrale di educatori professionali – messa a disposizione dai nostri partner di progetto – accoglierà la segnalazione, contattando i docenti e la famiglia per condividere un piano di accompagnamento allo studio personalizzato che sarà quindi preso in carico da un volontario adeguatamente formato. L’equipe centrale garantirà, lungo tutto il percorso, una supervisione metodologica.

Il supporto sarà erogato al di fuori dell’orario scolastico e non sarà equiparabile né da considerarsi alternativo all’obbligo scolastico in presenza o a distanza. Qualora il bambino non sia in possesso di tablet e connessione internet, queste verranno assicurate nell’ambito del progetto. 

Poiché il sostegno allo studio avviene online, siamo attivi su tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di raggiungere gli studenti che abitano nei contesti più a rischio e vivono in territori carenti di servizi a sostegno all’infanzia e all’adolescenza. “Volontari per l’Educazione” mette in relazione volontari e studenti che si trovano in parti diverse di Italia e rende possibile la continuità educativa e didattica anche in situazioni che possono minarla. 

Il progetto si avvale della preziosa collaborazione della Conferenza dei Rettori delle Università italiane (CRUI) e della Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile (RUS), promossa dalla CRUI in collaborazione con ASVIS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, e di tutte le Università impegnate nella diffusione di questa opportunità tra gli studenti. “Volontari per l’Educazione” collabora con gli Uffici Scolastici Regionali, gli Assessorati all’Istruzione, le reti di scuole e di Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA), con l’obiettivo di raggiungere in maniera efficace bambini e adolescenti a rischio dispersione scolastica.
 
Conosci il progetto attraverso le voci degli studenti, dei docenti e dei volontari che sono già stati coinvolti. Guarda il video.

Vorresti contribuire alla realizzazione del progetto e diventare volontario? Sei una scuola o un servizio del territorio e vorresti attivare il progetto

Visita la pagina dedicata

*I dati qui pubblicati si riferiscono al periodo che va dall'inizio del progetto all'ultimo aggiornamento disponibile.