Crisi Umanitaria Rohingya

Oltre 900.000 Rohingya vivono nei campi di accoglienza in Bangladesh, ormai sovraffollati. Hanno dovuto abbandonare le proprie case nel nord dello Stato del Rakhine in Myanmar, per fuggire alle violenze e alle uccisioni. La metà sono bambini. 

Dona ora

Guarda con i tuoi occhi LA SITUAZIONE DEI Rohingya

La situazione è disperata: molte famiglie sono costrette a dormire all’aperto, a mendicare cibo e acqua e sta aumentando il rischio di sfruttamento e traffico di bambini. Le condizioni igieniche sono pessime e si teme lo scoppio di epidemie.

Nei campi profughi, su 100.000 nascite si registrano 179 morti materne durante la gravidanza o il parto, che in più della metà dei casi si verifica nelle abitazioni, senza l’assistenza medica necessaria.   

Cosa stiamo facendo

In Bangladesh stiamo distribuendo cibo, kit igienici, utensili da cucina e materiale per la costruzione di ripari temporanei. Ci stiamo occupando dei bambini tramite la creazione di Spazi a Misura di Bambino, luoghi sicuri per aiutarli a ritrovare un senso di normalità dopo i traumi e le violenze subite.

Abbiamo attivato programmi di protezione e assistenza per i minori rimasti orfani o separati dalla propria famiglia durante la fuga.

Da agosto 2017 con il nostro intervento abbiamo raggiunto oltre 745.000 persone, di cui circa 420.000 bambini*. 

Per continuare a proteggere e a salvare i bambini Rohingya abbiamo bisogno urgente del tuo aiuto.

*Il dato si riferisce all'ultimo aggiornamento disponibile.