Cosa fa un gruppo territoriale?

Costruisce reti di cittadinanza attiva e responsabile sul territorio: racconta il lavoro dell’organizzazione, incontra associazioni, partecipa ad eventi, attiva relazioni con scuole e istituzioni locali.

Diventa la voce di milioni di bambini nel Mondo e la faccia dell’organizzazione divulgando le sue campagne: organizza eventi di raccolta fondi ed occasioni di informazione, sensibilizzazione e mobilitazione coinvolgendo il territorio.

Cresce attraverso incontri di formazione: una cultura della solidarietà aiuta i volontari a capire l’importanza del proprio impegno preparandoli a supportare la missione di Save the Children.

In Italia tante persone hanno deciso di aderire ad un gruppo. In ogni gruppo costituito sono definiti alcuni ruoli.
I principali sono: coordinatore, vicecoordinatore volontari e un responsabile pagina social (se presente). Ogni gruppo poi, si organizza con altri ruoli a seconda delle esigenze e della numerosità delle persone e delle attività che può svolgere.

Chi sceglie di unirsi ad un gruppo territoriale è generalmente una persona che ama costruire insieme agli altri, aperta al confronto, socievole che vuole mettersi in gioco, rimboccandosi le maniche per il futuro di tanti bambini nel Mondo; una persona che sceglie di fare volontariato in modo non costante ma che conosce il valore del tempo donato e lo mette a disposizione con serietà e affidabilità.

Guarda la mappa qui sotto per trovare il gruppo a te più vicino!
Se non ce ne è uno attivo nella tua città scopri come aprire un gruppo!