Accordi Italia-Libia: inaccettabile il rinnovo

Scarpe vecchie di bambini abbandonate sul terreno

“Consideriamo inaccettabile rinnovare gli accordi Italia-Libia, la Libia è infatti un Paese dove permangono e si sono acutizzate, a causa dell’escalation del conflitto, continue violazioni dei diritti umani e dei diritti dell’infanzia”. Queste le parole di Raffaela Milano, Direttrice dei programmi Italia-Europa, sul possibile rinnovo del Memorandum Italia-Libia del 2017.

Memorandum Italia-Libia: rispetto diritti umani sia faro nella valutazione

Non è possibile rimanere indifferenti di fronte a quanto sta accadendo in Libia, e l’Italia ha il dovere di costruire una politica di gestione dei flussi migratori in collaborazione con l’Europa, che metta il tema del rispetto dei diritti umani come priorità e che questo sia il faro nella valutazione del rinnovo degli accordi Italia-Libia sul tema dei migranti, accordi che andrebbero immediatamente sospesi.

I centri di detenzione in Libia


Sono numerosi i report delle Nazioni Unite - confermati anche dalle testimonianze dei migranti che riescono a lasciare il paese -  che riportano come episodi di violenza, abuso, torture e riduzione in schiavitù siano all’ordine del giorno nei centri di detenzione in Libia.

La Libia è un Paese in conflitto, verso il quale non vanno in nessun modo sostenuti rimpatri o trasferimenti, inclusi quelli dei minori, a partire da quelli condotti dalla Guardia Costiera libica, finanziata da risorse italiane ed europee.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche

  • Nave nel Mediterraneo affiancata da gommone di salvataggio

    Cosa succede in Libia oggi

    La Libia continua ad essere un Paese frammentato e instabile, come dimostrano gli ultimi fatti. Oltre ciò i migranti che si fermano o transitano per il Paese subiscono orrori inimmaginabili. In questo articolo la situazione in Libia oggi.
  • Ragazzo di spalle su monociclo davanti a entrata del centro civicozero roma

    Il centro CivicoZero di Roma compie 10 anni!

    Oggi il nostro centro CivicoZero di Roma compie 10 anni, un centro diurno non residenziale dedicato ai minori migranti non accompagnati che offre servizi di base di protezione e orientamento.