Aumentano in India i contagi da Covid-19: la situazione per milioni di bambini rischia di aggravarsi ulteriormente

folla di persone indiane indossano la mascherina

Perdita dei redditi, mancanza di accesso al cibo e il sistema sanitario al collasso stanno avendo conseguenze devastanti sui milioni di bambini che vivono in India. Già prima della pandemia il Paese contava 189 milioni persone denutrite e ora, con l’aumento dei casi di Covid-19, la situazione per i bambini più poveri ed emarginati rischia di aggravarsi ulteriormente.

Con la tua donazione, puoi raggiungere i bambini indiani più in difficoltà e garantire loro un futuro migliore: DONA ORA, grazie.

La più grande popolazione al mondo affronta la carenza di cibo

Una ricerca del mese scorso ha rilevato che il tasso di povertà in India potrebbe aumentare fino allo 0,6% se venissero introdotte misure di controllo limitate e quasi al 7% con misure di controllo rigorose. L’aumento delle infezioni da Covid-19, infatti, impone rigide misure di blocco che però stanno lasciando molte famiglie senza una fonte di reddito, trascinando milioni di minori sotto la soglia di povertà e i più poveri in una povertà ancora più profonda.

Anche se i bambini corrono un rischio minore di contrarre il Covid-19 subiscono le conseguenze del contagio delle loro famiglie, insegnanti e responsabili della comunità che non sono più in grado di sostenerli. I più piccoli potrebbero non ricevere le cure di cui hanno bisogno a causa dell’inadeguato sistema sanitario in sovraccarico e molti minori potrebbero essere costretti ad abbandonare la scuola e a trovare un lavoro, con un rischio maggiore di cadere vittime di forme di abuso come il matrimonio infantile, il lavoro minorile e lo sfruttamento.

Cosa stiamo facendo

Continuiamo a lavorare proteggere i bambini più vulnerabili dallo sfruttamento, dal lavoro minorile e dai matrimoni precoci. A stretto contatto con il governo Indiano stiamo intensificando la prevenzione, le misure di controllo e vaccinazioni per il Covid-19, fornendo supporto medico salvavita come centri di quarantena, ambulanze, cibo e sostegno psicosociale ai bambini.

Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche