Che cos’è una ONG: facciamo chiarezza

happy child

Sui social media nell’ultimo periodo vi è confusione tra quali siano le Organizzazioni Non Governative (ONG) e quali siano le Agenzie delle Nazioni Unite (ONU). Non solo, a volte capita di fare confusione tra gli acronimi ONG e SaR. Con SaR si intende Search and Rescue, ovvero le operazioni di ricerca e salvataggio nel Mediterraneo. Per questo motivo vogliamo provare a spiegare quali sono le definizioni e differenze sull’argomento.

Entriamo un po’ nel tecnico.

Una ONG è un’Organizzazione Non Governativa che come dice la parola stessa è indipendente dagli Stati e non ne riceve quindi i fondi. Le ONG perseguono diversi obiettivi di utilità sociale, cause politiche o di cooperazione allo sviluppo. Gli ambiti di intervento sono vari: tutela dell’ambiente e del territorio, protezione delle minoranze, difesa dei diritti umani, ambiti di sviluppo e protezione specifici per alcune categorie di persone.

In seguito alla chiusura di Mare Nostrum, il 31 ottobre 2013, operazione italiana militare e umanitaria iniziata in seguito al tragico naufragio di Lampedusa del 3 ottobre, quando ci furono 366 morti accertati, alcune ONG hanno deciso di intervenire direttamente con navi private nel Mediterraneo per le attività di ricerca e salvataggio, in coordinamento con la Guardia Costiera italiana.

Le ONG, come detto, svolgono il loro lavoro in maniera indipendente dagli Stati e dagli organi sovranazionali, ma possono collaborare con le istituzioni come l’Unione Europea.

Un’altra caratteristica è che le ONG sono senza scopo di lucro. La maggior parte di loro sono gestite da volontari, ma non tutte.

Sono infatti le piccole ONG e Onlus locali che si avvalgono di volontari per gestire le loro attività.

Le grandi ONG internazionali invece sono formate da personale retribuito poiché necessitano di competenze specifiche per portare avanti il loro lavoro in maniera efficace ed efficiente, noi siamo una di queste. I nostri volontari instaurano collaborazioni preziose nelle proprie città e creano gruppi di supporto informali ma strutturati; coloro che decidono di dedicarsi ad attività progettuali a contatto con minori sono supportati da staff professionale a garanzia dei migliori standard.

Le Onlus, sono Organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

Save the Children Italia è un’Organizzazione Non Governativa italiana, che è stata costituita alla fine del 1998 come Onlus ed ha iniziato le sue attività nel 1999. Oggi siamo una Ong (Organizzazione non governativa) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri.

Come Italia lavoriamo in 51 Paesi, compreso il nostro. Siamo attivi in progetti che riguardano la protezione dei minori, l’educazione, la salute e la nutrizione, i diritti e siamo operativi in risposta alle emergenze. Dei nostri fondi, come riportato nel Bilancio del 2017 pubblico sul sito istituzionale, il 77,9% l’abbiamo raccolto da individui, il 19,6% da aziende e fondazioni e il restante da enti e istituzioni. Inoltre la distribuzione dei fondi ha visto l’impiego del 78,6% direttamente per i progetti per salvare i bambini, il 18,6% sono stati investiti in attività di comunicazione al fine di migliorarci e poter aiutare più bambini possibili, infine il restante 2,8% comprende le spese di gestione.

Le ONG internazionali presenti e più conosciute in Italia sono fra le altre ActionAid, Medici Senza Frontiere, Amnesty International, il WWF Italia, Save the Children Italia.

Differenti dalle ONG e dalle ONLUS sono le Agenzie specializzate delle Nazioni Unite. Alcune sono: la Food and Agriculture Organization (FAO) e il Programma Alimentare Mondiale (PAM/WFP). Ad oggi le Agenzie specializzate parte delle Nazioni Unite sono quindici e si occupano di questioni molto diverse tra loro: dalla protezione del lavoro, dalla ricerca, la cultura e l'educazione. Si tratta di organizzazioni autonome che lavorano con l'ONU, e collaborano tra di loro, coordinandosi con il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC).

Un altro caso è quello del “Comitato Italiano per l’UNICEF”. Esso è parte integrante della struttura internazionale dell’UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia), organo sussidiario dell’ONU con il mandato di promuovere e tutelare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (0-18 anni) in tutto il mondo, nonché di contribuire al miglioramento delle condizioni di vita di tutti i bambini. Parte delle Nazioni Unite, il Comitato Italiano per l’UNICEF è riconosciuto come ONLUS in Italia.

In conclusione, le ONG, le Onlus e le Nazioni Unite, hanno in comune l’obiettivo di tutelare i diritti, che siano diritti umani o la protezione e la salvaguardia del nostro pianeta.