Mandela day: Nelson Mandela spiegato ai bambini e ai ragazzi

bambina in classe, in piedi, mentre legge ad alta voce qualcosa da un foglio. Sullo sfondo la parete dell aula è ghermita di disegni dei bambini e delle bambine.

Nelson Mandela, nato il 18 luglio 1918 a Mvezo, in Sud Africa è ancora oggi per tutti e tutte un forte esempio di lotta antirazzista per la libertà e per i diritti di donne, uomini e bambini in tutto il mondo.

Attivista, politico, primo presidente nero del suo Paese, il Sud Africa, ha lottato contro l’apartheid ed ha avuto un ruolo fondamentale nella cessazione di questo regime razzista e discriminatorio. Per tutte le sue gesta, portate avanti anche nei lunghi 27 anni di carcere imposti dal regime, Mandela ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.

Mandela Day: 18 luglio 

Ed è proprio in occasione del giorno di nascita di Nelson Mandela che si festeggia in tutto il mondo il Mandela Day. Perché? Perché negli anni sono stati raggiunti traguardi sui diritti civili, così come nella lotta al razzismo, ma c’è ancora molto da fare e, soprattutto, è essenziale non dimenticarsi mai che certi traguardi sono stati raggiunti da figure che ancora oggi possono essere d’esempio per noi tutti e tutte. 

Nelson Mandela spiegato ai bambini e ai ragazzi

Un modo per iniziare a conoscere Mandela è quello di farlo attraverso i tanti libri che raccontano la sua vita; di seguito un elenco di libri per bambini, bambine, ragazze e ragazzi su Nelson Mandela.

Libri per i più piccoli:

  • Il bambino Nelson Mandela” di Viviana Mazza: è la storia di Rolihlahla Dalibhunga Nelson Mandela, soprannominato poi Madiba (titolo onorifico del suo clan, diventato poi il suo soprannome), da quando era solo un bambino, diventato poi l’uomo che conosciamo tutti. Età di lettura: da 11 anni.
  • Nelson Mandela: il perdono è un’arma potente” di Gianluca Grassi: il racconto di come Mandela è riuscito a portare un intero popolo, il suo, verso la rivoluzione e la libertà. Età di lettura: 10 anni.
  • Nelson Mandela: eroe della libertà” di Tommaso Percivale: libertà del suo popolo e di tutti quelli che hanno preso ispirazione dalle sue gesta per la lotta al razzismo e alla segregazione. Età di lettura: 7 anni.
  • La storia di Mandela raccontata ai bambini” di Viviana Mazza: la vita di un bambino diventato il grande uomo che vinse il Premio Nobel per la Pace. Età di lettura: 8 anni.

Libri per i ragazzi:

  • Lungo cammino verso la libertà” di Nelson Mandela: autobiografia scritta nel 2010, Mandela racconta se stesso e la sua vita, da quando era bambino fino all’età adulta contrassegnata dalla lotta politica verso la libertà. 
  • Io, Nelson Mandela. Conversazioni con me stesso” di Nelson Mandela: autobiografia intima nella quale Mandela si racconta attraverso il suo momenti personali e le sue riflessioni più profonde.
  • Nelson Mandela: lettere dal carcere” di Nelson Mandela: una testimonianza diretta, in prima persona durante il primo periodo di detenzione nel quale gli era permesso scrivere una sola lettera ogni sei mesi. 

Attività a scuola e nei centri estivi

La libertà di esistere in un mondo senza discriminazioni razziali e di ogni forma è ciò che ha spinto Mandela nella sua grande lotta e nella sua vittoria. Proprio sul concetto di libertà possiamo creare un’attività molto semplice da fare in classe o in estate nei centri estivi.

Attività per tutti:

Ci basterà un semplice foglio nel quale bambini, bambine e adolescenti possano rispondere, da soli o in piccoli gruppi, alle seguenti domande:

  • Che cos’è per me la libertà?
  • Che cosa significa essere liberi?
  • Che cosa vorrei cambiare nel mondo perché la libertà sia di tutti e tutte?
  • Come posso impegnarmi per rispettare la libertà degli altri?

Dopo aver risposto alle domande si discuteranno insieme per creare delle definizioni di libertà.

Attività per i più piccoli:

Per i più piccoli l’idea è quella di potersi esprimere, e anche imparare, tramite il disegno e/o la rappresentazione. Possiamo dunque:

  • Rappresentare: prendendo spunto dai libri per i bambini possiamo provare a rappresentare alcune scene vissute da Mandela. Ad esempio possiamo mettere in atto alcune scene della sua infanzia, momenti nei quali i bambini e le bambine possono immedesimarsi e coglierne le peculiarità e le differenze.
  • Disegnare: sono tanti gli spunti che possiamo trarre dalla vita di Mandela. Uno di questi può essere quello di disegnare quello che per noi “è un mondo libero e di pace”. Una volta che ogni bambino o bambina ha creato la sua piccola opera può raccontarla agli altri.   
“Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l'amore, per il cuore umano, è più naturale dell'odio.” Nelson Mandela.

Per approfondire i temi dell’uguaglianza, del rispetto delle differenze e dell’antirazzismo leggi gli articoli:

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche