Con Esselunga nuovi spazi al Punto Luce di Genova

Bambini che corrono in cerchio in una palestra. A terra materassini azzurri

Si è tenuta oggi a Genova l’inaugurazione di nuovi spazi del nostro Punto Luce di Sestri Ponente grazie al supporto prezioso di Esselunga.

La struttura è attiva in città da 7 anni e offre gratuitamente la possibilità di partecipare ad attività culturali, ricreative e sportive che rappresentano per i bambini, le bambine e gli adolescenti, occasioni di crescita e confronto fondamentali per stimolare la creatività, rafforzare gli apprendimenti, esplorare le proprie attitudini e riconoscere i propri talenti.  

Povertà educativa in Liguria

Sebbene la Liguria sia in una condizione di povertà educativa migliore di molte altre regioni d’Italia, restano ancora moltissimi i bambini e gli adolescenti che non hanno l’opportunità di svolgere attività culturali, ricreative e sportive necessarie al loro sviluppo emotivo e cognitivo. Basti pensare che nel 2019, anno prima della pandemia, il 64% di minori di 6-17 anni non aveva assistito ad uno spettacolo teatrale nell’anno precedente alla rilevazione, il 43% dei minori non aveva visitato musei o mostre, il 72% non era andato a concerti, il 60% non aveva visitato monumenti e il 16,4% non praticava mai attività sportiva; infine, il 46% dei 6-17enni non aveva letto libri.  

Il Punto Luce di Genova

Il Punto Luce di Genova (uno dei 26 totali presenti in tutta Italia dal nord al sud del Paese) è diventato in questi 7 anni un punto di riferimento su tutto il territorio per ben 800 minori.

Oltre agli spazi per i bambini la struttura si compone anche di uno Spazio Mamme dedicato ai bambini più piccoli, fascia di età 0-5 anni, e i loro genitori.
L’implementazione delle attività in questi spazi è realizzata grazie alla fondamentale collaborazione con Uisp e alla rete di associazioni che contribuiscono ad accompagnare la crescita dei bambini e degli adolescenti.

Per approfonidre leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche