Le mamme per le mamme: la voce di Family Welcome

signora seduta a gambe incrociate sorridente si passa la mano fra i capelli

Narrare le esperienze dal campo può anche voler dire intercettare la voce di quelle realtà, tra cui quelle online, che divengono punto di riferimento per genitori e madri in modo fluido e resiliente. Ne è un esempio Family Welcome, che, nata nel 2013 come blog di mamme professioniste, è oggi un magazine online che si estende sui canali social per raggiungere più mamme e papà possibili.


La rete è composta da una community di genitori, dall’età media di 30-45 anni, che genera dialogo e confronto sui temi della genitorialità, della maternità e in generale dell’essere famiglia con bambini, a dimostrazione che l’essere genitori attiva nuovi interessi, empatie e capacità.


LE VOCI DEI GENITORI DURANTE L’EMERGENZA CORONAVIRUS


Le voci raccolte nel blog sono un mix tra esperienze personali, temi di confronto e problemi reali, che ruotano sempre attorno al mondo “genitori - figli”. Queste le leve di un approccio concreto, che permette di generare interazioni e al contempo offrire un sistema di supporto per mamme e i papà.

Da una rassegna raccolta in questo periodo di quarantena per l’emergenza Coronavirus emerge una ricca collezione di voci molto diverse tra loro, che confermano quanto anche durante questo “tempo sospeso” le mamme siano state il perno dell’organizzazione della “nuova” vita in famiglia.

 
“È più o meno da quando siamo costrette in casa, che ci siamo ritrovate smart worker, mamme, cuoche, insegnanti, colf, psicologhe, sempre pronte ad arginare qualsiasi tipo di scenario.  Come accede con un virus, che complica, allontana, disorienta e stravolge tutto. Senza contare la sfida più grande che ricade inevitabilmente sulle mamme, cioè l’isolamento dei bambini.” ci dice Ester.
 
“Nella nuova quotidianità dei più giovani pesano molto la monotonia delle giornate di quarantena, il non poter uscire di casa, la mancanza di relazione con i coetanei, che stanno portando molti bambini e ragazzi, prima abituati a giocare all’aperto o ad uscire per scuola e hobby ed ora limitati a videogiochi, tv, videolezioni, ad emozioni difficili da gestire senza un dovuto supporto.” racconta Priscilla, fondatrice di Family Welcome. 
 
“Come mamme siamo consapevoli che se vogliamo uscire da questa situazione eccezionale serve mettere in campo subito idee virtuose e non solo nei termini di garantire a chi ha figli la possibilità di lavorare da casa, perché questo si può fare per un mese, forse due, ma oltre inizia a essere troppo. Ecco perché per le madri questa partita è ancora tutta da giocare nel quotidiano. Il difficile sarà vincere, senza rinunciare a pezzi di sé.” afferma Teresa.


Family Welcome rappresenta uno degli esempi virtuosi che in tempi “normali” ha costantemente offerto alle famiglie eventi ad accesso gratuito, offrendo servizi e attività utili a genitori e bambini, e che oggi, nell’imperversare della crisi pandemica, cerca di colmare questa necessità rivolgendosi alla community in maniera “virtuale”, attraverso i suoi canali social per offrire ai genitori un punto d’incontro e confronto, seppur virtuale, che riesca a trasmettere un po’ di serenità. 


Noi siamo felici di dare uno spazio a questo portale poiché il loro lavoro riflette una parte anche del nostro: stare al fianco delle famiglie bisognose
 

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche