Nagorno-Karabakh, migliaia di bambini in fuga

viale di un campo profughi con al centro in lontananza e di spalle tre persone che camminano

Il conflitto in corso in Nagorno-Karabakh non risparmia neanche i bambini. Sono migliaia quelli in fuga verso l’Armenia per sottrarsi alle terribili violenze che si stanno perpetrando nella regione.

In fuga verso l’Armenia

La situazione nella regione del Naborno-Karabakh non ha fatto che peggiorare nelle ultime due settimane e per questo è probabile che gli arrivi giornalieri in Armenia potrebbero anche aumentare nei prossimi giorni. In alcune città e in alcuni villaggi armeni ostelli, scuole e asili sono sovraffollati dopo aver aperto le loro porte alle persone in fuga dalle violenze, in maggioranza donne e bambini.

Con l’arrivo dell’inverno poi, la situazione non potrà che farsi ancora più cirtica.

I racconti che arrivano dallo staff coinvolto sul campo sono angoscianti. Una nonna, tra le testimonianze dirette che ci riportano, è arrivata con 14 bambini che le erano stati affidati dai genitori perché cercavano disperatamente di salvare i loro figli mandandoli in Armenia.

Cessate il fuoco

È necessaria un’immediata cessazione delle ostilità nel Nagorno-Karabakh, bisogna dare priorità alla sicurezza e alla protezione dei civili, in particolare dei bambini, in linea con il diritto internazionale umanitario e le regole durante i conflitti.

Come hanno dimostrato i conflitti in tutto il mondo, i bambini sono sempre le principali vittime e non si deve permettere che ciò accada anche nel Nagorno-Karabakh.


Per approfondire leggi il comunicato stampa.

Chi ha letto questo articolo ha visitato anche